Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giovani tennisti di Vallecrosia al Foro Italico di Roma con i giocatori più forti del ranking mondiale

Con il progetto denominato “racchette di classe”

Più informazioni su

Vallecrosia. Il 7 e l’8 maggio scorsi al Foro Italico di Roma, insieme ai migliori giocatori del ranking mondiale dei tornei di tennis, c’erano anche  loro: Lorenzo Cortese, Nicolas Bossi, Laura Roggero e Beatrice Crisoni. I giovanissimi studenti della Scuola Primaria Andrea Doria di Vallecrosia erano accompagnati dalla loro maestra Francesca e da tecnici FIT diretti dal Maestro Nazionale Sergio Botto del Tennis Club Quadrifoglio della cittadina.

Il progetto denominato “racchette di classe”, con il quale erano stati selezionati i quattro studenti,  è giunto alla quinta edizione nazionale coinvolgendo quest’anno  tantissimi alunni di scuola primaria e precisamente le classi di terza, quarta e quinta, che hanno avuto la possibilità di avvicinarsi al tennis attraverso ad una serie di attività ludico-creative a di gioco sport.

Sono 20 le regioni che vi hanno partecipato, 894 i plessi scuola primaria coinvolti e ben 88.981 i bambini impegnati in tutta Italia. Il progetto  ha visto la scuola statale di Vallecrosia classificarsi prima nella fase provinciale che si è tenuta presso il Tennis Club Ospedaletti il 9.04.2019 (avversari sono stati la scuola di Camporosso, La scuola di Ospedaletti e la scuola di Taggia). A Roma i vallecrosini si sono battuti bene e hanno fatto onore alla terra del tennista Fabio Fognini originario della nostra Provincia

Ai quattro finalisti sono andati i complimenti di tutta la comunità scolastica, del dirigente scolastico e di tutta l’Amministrazione Comunale tramite l’assessore delegato allo Sport Pino Ierace il quale, nel congratularsi con gli alunni per essersi distinti in una competizione di così alto livello, ha sottolineato  il valore formativo del progetto “Racchette di Classe” e dello sport in generale quale canale privilegiato per insegnare la disciplina, il senso del dovere, le regole dello stare insieme e della convivenza civile.

Per i piccoli atleti e per la loro insegnante un’esperienza indimenticabile!!!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.