Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, degrado via Trento. Ultimatum del sindaco Ingenito

Se il proprietario non rispetterà l'ordinanza, interverrà il Comune

Più informazioni su

Bordighera. Il sindaco Vittorio Ingenito ha firmato oggi un’ordinanza per eliminare pericoli e degrado costituiti dal rudere, abbandonato da anni, all’angolo tra via Vittorio Emanuele II e via Trento. La proprietaria dell’immobile, la società genovese Satra Immobiliare S.r.l., nella persona del suo legale rappresentante Giovanni Battista Sardo, avranno tempo trenta giorni dalla notifica dell’ordinanza per «la demolizione delle parti cadenti, lo sgombero del materiale di risulta presente e il ripristino di adeguate norme igieniche».

Tutti lavori di messa in sicurezza del compendio immobiliare dovranno inoltre «essere eseguiti sotto la direzione di tecnico abilitato con il ripristino delle necessarie condizioni di sicurezza e quant’altro il caso richiede per tutelare la pubblica incolumità e il decoro urbano».

Se il proprietario dovesse non rispettare l’ordinanza del sindaco, le opere necessarie di messa in sicurezza delle strutture, con la  demolizione delle parti pericolanti, verranno effettuate dal Comune, «senza ulteriore comunicazione alla proprietà, ponendo a carico della stessa ogni spesa inerente susseguente all’intervento».

Gli uffici comunali provvederanno, invece, in caso di mancata ottemperanza, all’inoltro alla procura della Repubblica di Imperia di specifica notizia di reato per ‘inosservanza dei provvedimenti dell’autorità’, come previsto dal codice penale.

Già il 14 novembre 2018, il sindaco aveva diffidato la società ad intervenire. Nulla, però, è stato fatto: lo dimostra un nuovo sopralluogo dei tecnici comunali effettuato il 5 aprile scorso. A questo punto, Ingenito ha deciso di utilizzare uno strumento più risolutivo per mettere alle strette il privato e obbligarlo ad intervenire per la sicurezza e il decoro pubblico.

Un’ordinanza analoga è stata firmata oggi nei confronti della Società Capital R.E. S.r.l di Livio Piotto, proprietaria di immobili in via Pasteur nei pressi della scuola Rodari. In questo caso, oltre a eliminare pericoli e degrado, il privato dovrà rimuovere la gru presente nel cantiere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.