Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Diano Marina un recital sul voto alle donne per celebrare la Festa della Repubblica

Un'iniziativa per ricordare una delle date fondamentali della nostra storia democratica, il 2 giugno

Diano Marina. Il Comune organizza un’iniziativa per ricordare una delle date fondamentali della nostra storia democratica, il 2 giugno. E per farlo, quest’anno, ha organizzato una serata dedicata, in particolare, al suffragio universale.

Appuntamento il 1 giugno, alle 21, presso la Sala Consiliare di Diano Marina. L’ingresso è libero. Nel corso della serata si svolgerà un recital intitolato “Senza rossetto. 2 giugno 1946: la prima volta delle italiane al voto” scritto da Ferdinando Molteni e realizzato insieme alle pianiste Elena Buttiero e Piera Raineri. Si tratta, dunque, di una suggestiva narrazione arricchita da musiche eseguite a 4 mani.

Lo spettacolo

Il titolo del recital deriva da un celebre articolo pubblicato dal Corriere della Sera il 2 giugno del 1946: «Al seggio meglio andare senza rossetto alle labbra. Siccome la scheda deve essere incollata e non deve avere alcun segno di riconoscimento, le donne nell’umettare con le labbra il lembo da incollare potrebbero, senza volerlo, lasciarvi un po’ di rossetto e in questo caso rendere nullo il loro voto. Dunque, il rossetto lo si porti con sé, per ravvivare le labbra fuori dal seggio». Le italiane, finalmente, entravano a pieno diritto nella storia politica dell’Italia unitaria. Lo spettacolo, con musiche dedicate alle figure femminili nell’opera, e con testi tratti da memorie e scritti di alcuni dei protagonisti e testimoni di quei giorni cerca di rendere, in modo gioioso e accessibile, il senso di una grande festa. Per le italiane e per la Repubblica, che quel giorno vedeva la luce.

Gli artisti

Elena Buttiero. Diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Torino, ha tenuto concerti in molte città italiane, in Svizzera, Germania, Irlanda, Francia, Serbia, Stati Uniti e Canada. Ha registrato programmi per la Rai, la Radio della Svizzera italiana, Radio Capodistria, la Radio nazionale tedesca Wdr, la Radio nazionale irlandese e Radio Kerry, la Radio nazionale norvegese e la NBC Philadelphia. Ha registrato due cd in qualità di arpista con la formazione Birkin Tree: Continental Reel (1996) e A Cheap Present (1998). Con il mandolinista Carlo Aonzo ha effettuato tre tournée negli Stati Uniti e pubblicato due cd: Il mandolino italiano nel Settecento (2008) dedicato al repertorio barocco per mandolino e spinetta e Fantasia poetica (2010) con repertorio romantico per mandolino e pianoforte. Nel 2009 il Duo ha ottenuto il Premio Regionale Ligure per la sez. Cultura, indetto dalla Regione Liguria. Nel 2012 ha pubblicato il cd Arethusa Consortium con repertorio per due arpe celtiche e plettri e nel 2013 il cd Saluti dall’Italia. L’ultimo album, registrato dal vivo, s’intitola Lontano nel mondo. Nel campo della didattica ha pubblicato per l’editore Carisch il metodo di solfeggio Il Centone (2010), il metodo di pianoforte Primo piano (2011) e nel 2013 la Piano antologia. Dal 1990 è docente di pianoforte presso la Scuola media ad indirizzo musicale di Savona.

Piera Raineri. Diplomata in pianoforte presso il Conservatorio A. Boito di Parma; ha conseguito il terzo premio al concorso internazionale Città di Bardolino nel 1979. Fondatrice del coro Cantorese Bormani ha diretto lo stesso per il primo decennio, vincendo il Primo premio al Concorso Nazionale “A. Lazzari” di Genova (sezione coro) nel 1990 e dal 2012 ne ha ripreso la conduzione Ha svolto intensa attività concertistica sia in qualità di pianista accompagnatrice sia in formazioni di duo pianistico a quattro mani. Nel 1999 ha fondato l’Ensemble Strumentale Belle Epoque (Musique de Salon) di cui fa tutt’ora parte e con il quale ha svolto servizi di galà presso prestigiosi hotels sia in Francia sia in Italia e tenuto numerosi concerti per importanti rassegne musicali tra cui Musica nei castelli di Liguria, Musica in Pinacoteca (Savona) Festival di Musica da Camera di Cervo ecc. Dal 1987 è titolare della cattedra di pianoforte presso la Scuola media ad indirizzo musicale “N. Sauro” di Imperia.

Ferdinando Molteni ha pubblicato una ventina di volumi per case editrici come Vallecchi, Electa, Arcana. Ha scritto e scrive su quotidiani e periodici. Il suo recente saggio è Banana Republic 1979. Dalla, De Gregori e il tour della svolta (Vololibero). Per Massimo Ghini ha scritto il testo La strana morte di un cantautore (in onda su Raidue nella serie Delitti rock) e per Roberto Tesconi l’atto unico Luigi Tenco. L’ultima notte (De Ferrari Editore). Come musicista ha suonato musica tradizionale e canzone d’autore. Ha tenuto concerti in Italia, Svizzera, Francia, Tanzania, Argentina, Uruguay e Stati Uniti. Ha inciso un album con il trio Arethusa Consortium. L’ultimo disco, registrato dal vivo con Elena Buttiero, s’intitola Lontano nel mondo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.