Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riva Ligure, tre grandi interventi in programma: si parte con il nuovo Puc

Questa mattina il vertice tra il sindaco Giuffra, l'assessore Scajola e i tecnici della Regione

Riva Ligure riparte mettendo in programma tre grandi interventi da realizzare con il supporto della Regione. Questa mattina a illustrarli sono stati il sindaco Giorgio Giuffra e l’assessore all’urbanistica della Liguria Marco Scajola, ospite del comune costiero e in “missione” sul territorio per raccogliere le istanze locali.

riviera24-progetti giuffra messa in sicurezza argentina popolari

Si parte dalla preparazione del nuovo piano urbanistico comunale. “Abbiamo avviato un percorso virtuoso per redigere un nuovo piano regolatore con la costituzione di un “ufficio di piano”, ovvero un tavolo di confronto che vedrà l’importante affiancamento della Regione”, ha spiegato Giuffra. “Il Comune di Riva si adopererà per realizzare un piano partecipato, nel cui iter si terrà conto dell’opinione dei cittadini. I tempi per queste pratiche sono notoriamente lunghi, ma grazie alla Regione potremo accelerare la procedura”.

Il secondo obiettivo, invece, tocca il tema della messa in sicurezza della foce del torrente Argentina. Secondo uno studio ingegneristico ci vorrebbero 7 milioni di euro per mettere al riparo le abitazioni sorte a ridosso degli argini, le quali devono essere evacuate in caso di allerta rossa. Una grande opera che interessa anche Taggia. L’idea dei due sindaci interessati è di chiedere alla sovrintendenza lo svincolo del ponte monumentale (l’ultimo verso il mare, realizzato nel dopoguerra) per realizzarne uno nuovo. “Così facendo - continua il sindaco – potremmo abbattere i costi della metà”.

Il terzo punto messo a fuoco nella riunione odierna riguarda un progetto che l’amministrazione comunale vuole portare avanti sempre con il sostegno della Regione: un sottopasso (tunnel) che colleghi la zona residenziale delle popolari al centro cittadino. Opera i cui costi sono stimati in 1 milione e 200 mila euro.


“Ringrazio il sindaco per l’invito, ha commentato Scajola. Il nostro obiettivo è quello di mettere i comuni, sopratutto quando di piccole dimensioni, in grado di emanare nuovi piani urbanistici che vadano a dettare regole moderne di pianificazione del territorio. La Regione tramite accordi di programma predisposti dalla giunta Toti e grazie al Fondo strategico regionale, sta portando avanti una politica di sostegno agli enti locali, nella quale è compresa anche l’attività di affiancamento tecnico per l’elaborazione dei Piani urbanistici comunali, nell’assoluto rispetto dell’autonomia decisionale dei comuni.

Oggi parte un percorso – conclude l’assessore regionale – ma qualcosa di concreto c’è già: Riva riceverà 445 mila euro a titolo di risarcimento per i danni subiti dalla mareggiata del 29 ottobre dell’anno scorso. Metà dei cantieri che devono partire entro il 2019 sono finanziati. Aspettiamo che da Roma arrivi il via libera per lo sblocco dell’intera cifra”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.