Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La magia del Marocco invade Toffee: la stilista algerina Norya Ayron presenta la sua nuova collezione fotogallery

Definisce "un dono di Dio" il traguardo che ha raggiunto vestendo alcune tra le più grandi attrici internazionali come Sharon Stone, Monica Bellucci e icone fashion del calibro di Kate Moss e Naomi Campbell

Sanremo. Colori caldi, stampe geometriche e tessuti morbidi. Sono questi gli elementi che caratterizzano gli abiti della stilista Norya Ayron, originaria dell’Algeria, ma trapiantata a Marrakech, città nella quale nel 2013 ha dato vita al suo brand di moda, capace in pochi anni di ottenere grandi risultati, tanto da diventare uno dei più apprezzati sul mercato per la sua ricercatezza e unicità.

Dopo Parigi, Londra e Cannes, Norya, il 9 marzo, ha ufficialmente debuttato in Italia con la sua nuova collezione limited edition, ospite di Ramona Frigoli di Moma Gioielli e di Ingrid Fiordelisi di Toffee, negozio di abbigliamento in via Roma 79 e corso Mombello 20 a Sanremo, che per l’occasione si è trasformato in un accogliente locale marocchino con l’immancabile tè alla menta.

Le tre imprenditrici, prima che da un rapporto lavorativo, sono legate da una grande amicizia, nata appena pochi mesi fa, ma diventata sin da subito molto forte: “Io vado sempre a Marrakech, è una città che amo tanto e in cui sono andata anche con la mia amica Ingrid - racconta Ramona – , per noi è un luogo in cui possiamo caricare le batterie, per questo ci piace molto. Un giorno siamo andate a pranzo a Le Jardin, un famoso ristorante del luogo, e abbiamo conosciuto Norya. Ho visto le sue creazioni e le ho chiesto i suoi bellissimi abiti per lo shooting della mia collezione di gioielli, con la quale ha subito avuto feeling. E’ una persona che crede nel suo lavoro e tra noi è nato un bellissimo legame, per questo motivo abbiamo deciso di invitarla qui a Sanremo“.

La nostra è una vera e propria connessione tra donne con storie molto particolari - spiega Ingrid – . Ognuna di noi ha qualcosa di speciale, questo perché nella vita abbiamo avuto qualcosa in meno degli altri che ci ha portato ad avere una grande sensibilità e unendo le nostre forze creiamo qualcosa di unico. Siamo tre imprenditrici, ognuna con un proprio business e una propria realtà, siamo sempre in contatto tra noi, non solo per motivi lavorativi e abbiamo dato vita ad una storia insieme, alla cui base c’è una grande stima, Norya esprime qualcosa in più rispetto agli altri, i suoi abiti hanno una storia, si sacrifica per fare ciò che fa e quello che ci accomuna è l’attrazione per l’anima delle persone con cui entriamo in contatto“.

La nostra connessione è stata qualcosa di assolutamente naturale – spiega Norya . Io lavoro per passione, non per soldi, per me è fondamentale non annoiarmi e divertimi quando faccio qualcosa“. La stilista algerina nel corso della sua carriera ha raggiunto importanti traguardi, vestendo alcune tra le più grandi attrici internazionali come Sharon Stone e Monica Bellucci, ma anche icone fashion del calibro di Kate Moss e Naomi Campbell. Un obiettivo importante che la stilista definisce “un dono di Dio”, questo perché è successo per caso: “Non ho mai contattato nessuno per poterlo vestire e farlo venire nel mio negozio, tutte queste persone mi hanno trovata, è capitato e ci siamo incontrati“.

La passione di Norya per la moda nasce quando era molto giovane dal suo desiderio di dare vita a qualcosa di unico da indossare per differenziarsi dai suoi coetanei: “Volevo dei pezzi esclusivi. Credo che ogni persona debba avere nel proprio armadio dei capi unici che siano in grado di rappresentarli totalmente“, spiega.

I miei abiti sono comodi, facili da indossare per viaggiare, uscire, ogni donna che indossa un mio abito riceve sempre complimenti perché sono estremamente femminili e sexy. Sono composti di viscosa che conferisce alla silhouette una forma sinuosa, inoltre questo materiale li rende facili da gestire nella fase del lavaggio e dell’asciugatura“.

Non sappiamo quanto dureràsperiamo per sempre, l’importante è vivere a pieno le emozioni che abbiamo creato insieme“, affermano a proposito del proprio sodalizio le tre imprenditrici che, nella loro avventura, sono sostenute da un grande team tra cui figurano Guido Baraldi, proprietario di Hello There, e Daniela Mansueto, titolare del ristorante sanremese “Vino Panino & Co.”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.