Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In Riviera fine settimana dedicato al grande ciclismo ma gli albergatori non sono contenti

Oggi la Milano-Sanremo, domani la Granfondo Sanremo-Sanremo e la Cuneo-Imperia. Federalberghi: «Addetti ai lavori e appassionati arrivano e riparto subito»

La Riviera dei Fiori alza il sipario su un fine settimana dedicato al grande ciclismo. Oggi sfrecceranno i campioni della Milano-Sanremo, lasciando il posto, domani, agli amatori della Granfondo Sanremo-Sanremo e a quelli della Cuneo-Imperia. E se la prima taglia l’ambito, onorevole traguardo dei 110 anni, la corsa della seconda e della terza è appena iniziata, con sei edizioni per la manifestazione organizzata da UC Sanremo e la numero uno per quella dell’Associazione dilettantistica Cycling Team del capoluogo della provincia Granda.

Addetti ai lavori e appassionati hanno già fatto capolino nelle città di arrivo, soprattutto a Sanremo dove gli eventi sportivi saranno ripresi dalle telecamere della Rai (La Classicissima) e quelle di Sky (Granfondo). Tutto sembrerebbe dirigersi per una due giorni da record per le presenze turistiche. “Sembrerebbe”, in quanto secondo gli albergatori le cose non stanno proprio così.

«Il calendario del ciclismo internazionale è diventato iper affollato – sottolinea Igor Varnero, presidente provinciale di Federalberghi –. Oramai addetti ai lavori arrivano qui e ripartono subito. Una volta si fermavano anche per diversi giorni, ora appena termina la Milano-Sanremo volano verso altre destinazioni europee. Ovviamente stanno crescendo gli amatori che molto spesso vengono in città accompagnati dalle famiglie. Talvolta si fermano anche più giorni, così possono vedere la gara dei professionisti e allenarsi. I numeri delle presenze però non sono altissimi. Se uno degli scopi della Granfondo è quello di allungare il fine settimana della Classicissima, il cui richiamo è indubbiamente molto alto, si tratta di una manifestazione che deve ancora crescere, è solo al sesto anno. Deve crearsi una tradizione per attirare presenze».

Numeri che Varnero confida arriveranno per la 49esima edizione della Granfondo Milano-Sanremo cicloturistica, in programma il 9 giugno prossimo: «La Sanremo-Sanremo è la costola giovane della gara di giugno per la quale contiamo tra le 1000 e le 1200 persone. A fronte di queste cifre siamo anche soliti organizzare pacchetti con tour operator stranieri. La competizione di domenica dobbiamo avere la pazienza che cresca, più avanti avrà sicuramente ricadute importanti a livello turistico. Non dimentichiamo tuttavia – marca il presidente provinciale di Federalberghi – che il turismo sportivo costa, in particolare quello ciclistico. L’atleta deve tenere in considerazione la “valigia bicicletta”, quindi la spesa per il posto aereo, per i grandi transfert etc».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.