Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Il Cantico della Bellezza”, Ospedaletti rende omaggio a Valerio Venturi

Rassegna con molti artisti ed intellettuali

Per il secondo anno Ospedaletti rende omaggio a Valerio Venturi, il giornalista scomparso in Lombardia l’anno scorso a soli 38 anni.

Con la rassegna musico-letteraria “Il Cantico della Bellezza” le associazioni di cui Valerio era uno dei dirigenti e l’assessorato alla Cultura del Comune di Ospedaletti si parlerà infatti dei molti interessi coltivati: dalla filosofia alla religione, dalla poesia alla critica musicale.

I tre incontri in programma saranno ospitati, come lo scorso anno, nella splendida cornice della Biblioteca Civica di corso Regina Margherita, autentico salotto con vista mare immerso tra i libri. Il “Cantico” si aprirà sabato 30 marzo alle 17 con un incontro dal titolo “L’Iperuranio di Valerio: Idee platoniche e ideali della Tradizione” in cui interverranno due Accademici della Pigna, il maestro Freddy Colt e la professoressa Lucinda Buja, insieme al filosofo ospedalettese Mirko Fontemaggi e all’assessore Umberto Germinale.

Si parlerà dell’interesse di Venturi verso la dottrina di Platone, nonché di alcune sue esperienze giornalistiche ed editoriali giovanili legate a questa ispirazione ideale. “Iperuranio” era infatti la testata di un bollettino animato da alcuni studenti del luogo, sotto la guida di Valerio, molti dei quali hanno proseguito il loro percorso letterario. Si parlerà anche di un lavoro di ricerca sui pensieri di autori fuori schema dell’Otto e Novecento sfociato nel volume “Il Florilegio. Aforismi della Tradizione”, uscito nel 2016 per i tipi delle edizioni Lo Studiolo.

L’attore Max Carja leggerà alcuni testi, mentre la serata si chiuderà con un momento musicale curato dallo stesso Colt al pianoforte e da Giulio Zampollo al vibrafono. Il “Cantico”, sempre ad ingresso libero, proseguirà sabato 6 aprile con la presentazione del libro “Arnesi per fare musica” in una seconda edizione ampliata, e sabato 13 con un incontro dedicato alla musica da film, oggetto della tesi di laurea di Valerio, poi sfociata in un libro edito dalla Libreria Universitaria di Padova. Anche in questi incontri interverranno numerosi amici del giornalista-scrittore, studiosi, musicisti e cantanti uniti dall’intendimento di tenere via la sua memoria e valorizzare il suo operato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.