Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I figli d’arte Atragene e Scaburri scendono in campo per Sanremo con Sergio Tommasini

Valentina e Ermes, entrambi 26 anni, hanno le idee chiare per un rilancio concreto della Città dei Fiori

Sanremo. È l’entusiasmo della prima volta, spinti da un grande senso civico e da una voglia di essere al servizio della propria città. Se i padri sono stati due colonne del calcio locale, regalando soddisfazioni ai tifosi con i loro gol e grinta in campo, questa volta a scendere sul terreno di gioco, non di uno stadio, ma della vita politica della propria città, ci pensano i figli. Ermes Scaburri e Valentina Atragene, figli rispettivamente di Angelo e Walter, due bandiere del calcio biancoazzurro (e non solo), hanno scelto di impegnarsi attivamente per Sanremo candidandosi nella lista “100 per 100 Sanremo – Tommasini Sindaco”.

Entrambi 26enni, hanno le idee chiare per un rilancio concreto della Città dei Fiori, due giovani per i giovani: «Mi metto in gioco perché ho voglia di fare qualcosa per la mia città – afferma Ermes –. C’è bisogno di stimoli importanti che in questi cinque anni non ci sono stati».  «Vorremmo essere da esempio per i nostri coetanei – aggiunge Valentina –. Questa voglia di mettersi in gioco nasce dal fatto che vogliamo fare qualcosa di concreto per l’universo giovani».

Perché avete scelto di candidarvi con Sergio Tommasini? «Sergio Tommasini – evidenzia lui – è un uomo pragmatico, concreto e serio, mi sono piaciute molto le sue idee per il rilancio di Sanremo. Così mi ha convinto a candidarmi, a essere parte attiva di un progetto civico per far crescere la mia e la nostra città».

«Ho conosciuto Sergio Tommasini per via dei miei genitori – chiosa lei  -, i quali mi hanno spronato nel fare questa avventura: mettersi al servizio della città è un gesto di alto senso civico e vedo in Tommasini la persona giusta per fare uscire Sanremo da questo immobilismo».

Quali sono le vostre proposte per Sanremo? «Io provengo dal mondo del calcio – afferma il ragazzo -, pertanto le manifestazioni legate allo sport devono essere al centro dell’azione amministrativa. Cambiando argomento – prosegue -, il tema della raccolta differenziata è basilare: è sotto gli occhi di tutti una città sporca e disordinata, purtroppo la gestione è stata carente, bisogna cambiare senso di marcia. Infine, a mio avviso, anche turismo e commercio vanno sostenuti e potenziati, Sanremo ha bisogno di pensare in grande e tornare protagonista».

«Le politiche del lavoro – sottolinea la ragazza – sono importanti, è un tema sul quale bisogna puntare maggiormente. I miei coetanei non devono essere costretti ad andare via da Sanremo per trovare un lavoro. Nel nostro programma elettorale c’è spazio per l’occupazione, con la creazione di iniziative ad hoc per i giovani che molto presto declineremo».

Siete pronti allora alla campagna elettorale? « – rispondono all’unisono Ermes e Valentina –, al cento per cento con Sergio Tommasini!».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.