Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È Tecla Insolia la vincitrice della seconda edizione di SanremoYoung fotogallery

Al secondo posto si posiziona Eden, al terzo Kimono e ultimo il più piccolo di tutti Giuseppe Ciccarese

Sanremo. Tecla Insolia vince SanremoYoung. L’edizione 2019 ha visto trionfare la 15enne livornese che grazie a questa vittoria avrà accesso diretto a Sanremo Giovani«Grazie mille a tutti!», sono queste le poche parole che è riuscita a dire la giovanissima vincitrice, sopraffatta dall’emozione, mentre veniva premiata da Raoul Bova e Tony Renis, due degli ospiti presenti.

L’ultima puntata del teen talent condotto da Antonella Clerici, in diretta dal teatro Aristonè partita sulle note di “Another brick in the wall” dei Pink Floyd metafora di una serata che ha visto i quattro finalisti agguerritissimi nel raggiungere il loro obiettivo, ovvero Sanremo Giovani.

La prima manche ha visto i quattro giovani esibirsi con alcuni dei protagonisti della 69esima edizione del Festival di Sanremo. Invece la seconda fase ha dato la possibilità a Tecla Insolia, Kimono, Eden e Giuseppe Ciccarese di cantare quattro brani che hanno fatto la storia e la leggenda – come sottolineato dalla conduttrice – della musica italiana. Rappresentante di questa fase, non a caso, il leggendario Tony Renis che ha dovuto scegliere la canzone da affidare ai ragazzi.

Altro ospite del panorama musicale internazionale, accolto da una standing ovation, è stato Riccardo Cocciante. La sua presenza ha dato modo ai giovani finalisti di sfidarsi nella cosiddetta “prova d’autore” cantando alcuni dei più celebri brani del cantautore italo-francese.

Il duello finale, la cosiddetta “prova musical”, ha visto combattere per raggiungere la vittoria Tecla Insolia e Eden sulle note dei più grandi successi dei Queen.

Tra tutti i partecipanti Tecla mette d’accordo tutti. È stata sempre molto apprezzata da pubblico e giuria grazie a un’eleganza innata che, nonostante la giovane età, si evince dal modo di parlare, dalla gestualità e ovviamente dalla voce. Una voce soave caratterizzata da un timbro deciso.

La seconda edizione di SanremoYoung è terminata, non ci resta che attendere la terza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.