Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danilo Benza a R24: «La terza prova degli Assoluti d’Italia di enduro toccherà Arma di Taggia, Cipressa, Terzorio e Pietrabruna» foto

Verranno celebrati anche i 90 anni del Moto club Sanremo con tante iniziative

Taggia. «Nella giornata di domenica ad Arma di Taggia andrà in scena la terza prova degli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis di enduro – dice il presidente del Moto club Sanremo, Danilo Benza, durante il programma radiofonico dello speaker Renzo Balbo, in onda su R24La prima tappa si è divisa in due giorni a L’Aquila e di conseguenza questa sarà la seconda tappa valida per il terzo step».

«Ci era stato richiesto di rifarla, visto che l’anno scorso è stata la più bella gara dell’anno e così ci avevano invitato a fare la prima prova di due giorni, ma io ho rinunciato perché è veramente impegnativa - svela Benza – Il problema è la grande quantità di personale che serve, che deve essere a disposizione già dal lunedì. Noi adesso siamo a 150 persone su 200 iscritti, praticamente c’è quasi un addetto per iscritto, è una media altissima. D’altra parte serve perché ci sono tanti servizi da seguire e tante cose da fare. Noi è da tanto tempo che prepariamo la manifestazione, è da novembre che ci lavoriamo». 

«E’ la 73esima edizione della “Due valli” di enduro – spiega il presidente del Moto club Sanremo, organizzatore della manifestazione – In tutta l’Italia è l’unica gara che si è ripetuta dal 1946, ininterrottamente fino a oggi». Come nel 2018, la prova ligure sarà impegnativa ed affascinante; percorso e speciali sono spostate nella zona di Taggia, con la speciale sulla sabbia situata nella stessa area dello scorso anno, mentre l’Enduro Test e l’Extreme Test X-CUP Motocross Marketing – Galfer sono collocate in località Cipressa.

Il percorso di gara è sviluppato su una lunghezza di 50 km nell’entroterra ligure: «La partenza sarà domenica 31 marzo alle 8.30 da Arma di Taggia. Saranno quattro giri di circa 200 km dalla piazza della Vittoria, sul lungomare, dove ci sarà il parco chiuso e il controllo orario. Si andrà sull’Arenile di Arma di Taggia e poi si uscirà più o meno dalla Fortezza. Questa prova si ripeterà cinque volte. E’ una prova che durerà due minuti e mezzo-tre minuti molto impegnativi perché guidare sulla sabbia non è facile. Poi ci si sposta sul territorio fra Cipressa, Terzorio e Pietrabruna dove ci saranno le altre due prove speciali, una in linea, che partirà dalla pineta di Cipressa. Partenza e arrivo saranno praticamente nello stesso posto. Immediatamente dopo parte la prova estrema, che però finirà più avanti».

Subito dopo la partenza i concorrenti al via si cimenteranno perciò nell’Airoh Cross Test sulla spiaggia di Arma di Taggia; a seguire un trasferimento verso la montagna accompagnerà i piloti, tra sentieri e mulattiere, all’Enduro Test. Terminata la speciale in linea, un breve tratto di trasferimento condurrà i riders al C.O. di assistenza, al quale seguirà l’Extreme Test X-CUP Motocross Marketing – Galfer, dove un fondo roccioso e di ciottolato impegnerà i concorrenti e regalerà un grande spettacolo agli appassionati. Il tutto sarà ripetuto per quattro volte, con l’Airoh Cross Test che sarà affrontata per un quinto passaggio all’ultimo giro prima del rientro al Paddock. «208 sono gli iscritti, tra i quali anche tre nostri giovani piloti, che stanno crescendo molto bene e stanno facendo tutto il campionato italiano - rivela ai microfoni di R24Io mi auguro davvero, visto che l’impegno è stato grande, di riuscire a mettere insieme una bella manifestazione».

Oltre alla gara, ricco è il programma di contorno con diversi appuntamenti da non mancare. Oggi, alle 18, presso Villa Boselli si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione e l’inaugurazione della mostra fotografica per la celebrazione dei 90 anni del Moto club Sanremo. «Per l’occasione facciamo una manifestazione a Villa Boselli, che il Comune ci ha concesso, che inizia alle 18 con la presentazione della prova e prosegue con i festeggiamenti per i 90 anni del Moto club Sanremo, fondato nel 1929, ci sarà perciò un apericena. Verranno mostrati filmati del circuito di Ospedaletti, degli anni ’71 e ’72. Saranno esposte delle moto di amici del Moto club, che ci hanno imprestato: la Morini 175 e moto da enduro vecchie e nuove. Sarà una festa che durerà per circa un’oretta. Poi ci sarà un convegno» - anticipa.

A seguire vi sarà il convegno “Enduro/Territorio: una regola chiara che intende il diritto e il dovere. Può esistere una convivenza ed una condivisione del territorio?”, una tavola rotonda con gli enti locali e le rappresentanze di organi coinvolti sul territorio nelle attività motoristiche. «E’ un tema vecchio che sta riportando alla luce qualcosa di già fatto cercando di miglioralo e incrementarlo per avere giustamente il rispetto di chi va per i boschi a piedi e per avere anche lo spazio per il motociclismo – dice – E’ una cosa non facile però stiamo cercando di farla. Al convegno vi sarà anche il colonnello D’Amico, mandato dal Ministero, che interverrà per parlare di motociclisti e territorio, visto che l’anno scorso i moto club locali hanno collaborato per svolgere un servizio antincendio sulle montagne. Un servizio che è stato apprezzato dalla forestale, con la quale collaboriamo. Il convegno ha proprio l’intento di far continuare e migliorare questo servizio». L’obiettivo finale è quello perciò di agevolare i rapporti tra la FMI e gli enti locali, avvicinando le leggi regionali alle attività motoristiche federali, dall’organizzazione degli eventi alla libera pratica sul territorio, temi costantemente attuali. Per l’occasione interverrà anche l’assessore al Turismo Gianni Berrino.

Sabato 30 marzo, invece, i big dell’Enduro dalle 17.45 saranno disponibili per la sessione autografi 24MX presso il Paddock Enduro (Parcheggio Area 24). Inoltre nel pomeriggio verrà estratto il nome del vincitore del 24MX Contest. Il fortunato si porterà a casa la maglia da gara autografata del campione Andrea Verona, reduce da una grande impresa in terra tedesca con una spettacolare doppia vittoria nella classe Junior.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.