Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incontri sull’azzardopatia per gli studenti dell’imperiese

L'obiettivo è quello di fornire ai ragazzi informazioni utili, ma anche prevenire le dipendenze di ogni genere

Imperia. Prosegue, l’11 dicembre il progetto Azzardopatia, che coinvolge gli studenti degli Istituti Colombo e Marconi, con incontri programmati fino a maggio.

Il calendario prevede una serie di incontri sia a Sanremo presso l’aula magna del Colombo che presso l’aula magna dell’IIS Marconi di Imperia con le classi quinte nel mese di novembre, le classi quarte nel mede di dicembre e le terze nel mese di gennaio.

L’obiettivo è quello di fornire ai ragazzi di Sanremo e Imperia informazioni utili, ma anche prevenire le dipendenze di ogni genere, fenomeni purtroppo sempre più diffusi: gli alunni devono riconoscere nel gioco d’azzardo un rischio grave per la propria salute psicologica e per il proprio benessere economico.

Si definisce quindi la dipendenza patologica, azzardopatia, come risultato di uno squilibrio emozionale, mostrando altresì come la vincita nel gioco d’azzardo sia statisticamente improbabile. Il progetto, che vede quale responsabile la professoressa Anna Cristina Meinardi, ha trovato il pieno consenso della dirigente scolastica professoressa Zappulla, attraverso una sensibilità particolare per permettere alla scuola di avvicinarsi alle realtà del mondo contemporaneo.

Ruolo della Scuola, nella nostra “società liquida”, fragile nei valori e nelle conoscenze, è quello di diffondere la cultura, intesa come bagaglio di saperi fondamentali da investire nel proprio futuro umano e professionale. Il progetto rappresenta un momento di riflessione per i giovani, soprattutto i minori, sui rischi delle dipendenze.

Relatrice la dottoressa Maria Serena Garberoglio – tra gli argomenti trattati: un breve excursus sul gioco d’azzardo, la definizione di probabilità, il ruolo centrale della matematica quale strumento per comprendere che il gioco, il problema sociologico e l’analisi dell’impatto sociale, laboratori di potenziamento di matematica e il coinvolgimento delle famiglie agli incontri.

Il progetto, nel suo primo incontro, ha ricevuto i saluti del presidente della regione Toti, che si complimenta per l’iniziativa, dell’ufficio scolastico regionale, nella persona della professoressa Montemarani responsabile dei progetti nazionali e della Polizia Postale di Imperia, che potrà intervenire nei prossimi incontri. Parteciperà poi anche la psicologa dottoressa Alessandra Sciolé, per la componente di analisi psicologica del triste fenomeno delle dipendenze da gioco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.