Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Complesso Raul Zaccari: sarà fiore all’occhiello dello sport intemelio. Le novità foto

Armando Biasi: "Puntiamo su turismo sportivo. Il complesso serve 18 comuni"

Camporosso. Buone notizie per il campo Raul Zaccari, il complesso polisportivo realizzato nelle Braie e intitolato all’ex sindaco di Bordighera e senatore Zaccari potrà tornare ad accogliere eventi sportivi di rilievo.
E’ quanto sono riusciti ad ottenere i Comuni di Vallecrosia (capofila), Bordighera, Camporosso e Ventimiglia che insieme gestiscono la struttura. “Negli ultimi quattro mesi, a seguito di una serie di incontri, siamo riusciti a stanziare 50mila euro con i quali, grazie al lavoro dell’ingegnere Marco Galperti, il complesso avrà tutte le carte in regola per ospitare fino a mille persone”, annuncia il sindaco di Vallecrosia Armando Biasi. In pratica la struttura, dotata di diversi campi per praticare sport, una pista di atletica, spogliatoi e tribune, sarà dotata delle certificazioni necessarie per accogliere atleti e tifosi. “Gli interventi per adeguare la struttura inizieranno nei primi mesi del 2019”, aggiunge Biasi.

E non è tutto. Giovedì scorso è stato completato, e approvato dai quattro Comuni, il progetto per partecipare ad un bando destinato all’adeguamento degli impianti sportivi nelle periferie urbane che prevede un finanziamento statale del 75% sul costo totale, mentre il restante 25% è a carico dei Comuni. “Il bando scade il 15 dicembre”, spiega Armando Biasi, “Il progetto che presenteremo ha un costo di 400mila euro e prevede la realizzazione di un impianto di illuminazione per la pista di atletica, che oggi non è presente; la sistemazione stessa della pista di atletica e la ristrutturazione degli spogliatoi”. Confermata anche la richiesta alla Regione Liguria, che aveva una disponibilità di 100mila euro da investire sullo Zaccari.

Il progetto presentato dai quattro Comuni ha ottime chance di ottenere il finanziamento statale: “La forza del progetto sta proprio nel fatto che riguarda tanti territori e non un solo Comune”, dichiara il sindaco di Vallecrosia, “Oltre ad essere un complesso appartenente a quattro città diverse, è anche e soprattutto una struttura polifunzionale al servizio di tutti i diciotto Comuni dell’intemelio e si trova in una posizione strategica, visto che confina con la pista ciclopedonale”.

Per la sua facile accessibilità, inoltre, il complesso potrebbe ospitare anche atleti diversamente abili: “Vogliamo andare in questa direzione”, aggiunge Biasi, “In modo da sviluppare un importante turismo sportivo che avrà una ricaduta su tutto il territorio”.
Altra novità: la villetta che sorge all’interno del complesso diventerà un presidio di guardia medica dell’Asl 1 imperiese. “Ce lo ha chiesto la stessa Asl”, conclude Biasi, “Sarà un servizio aggiunto che servirà il complesso sportivo, ma anche un presidio socio-sanitario per tutto il territorio, in una posizione strategica in quanto molto spesso, il campo dello Zaccari, viene utilizzato come pista di atterraggio per l’elisoccorso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.