Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Protezione e aggressività sulle risorse nel cane

Un cane è protettivo o aggressivo sulle risorse quando controlla l'accesso a cibo, oggetti, persone e luoghi che sono importanti per lui

Più informazioni su

Un cane è protettivo o aggressivo sulle risorse quando controlla l’accesso a cibo, oggetti, persone e luoghi che sono importanti per lui attraverso il linguaggio del corpo in modo difensivo o/e aggressivo. Questo è un comportamento relativamente comune ed è influenzato da una serie di condizionamenti ambientali oltre che situazionali e dall’istinto naturale di un cane per sopravvivere.

Il cane che ha il primo accesso al cibo, ad esempio, ha un vantaggio nutrizionale sugli altri e anche se migliaia di anni di addomesticamento hanno cambiato il cane in molti modi, l’istinto può rimanere profondamente radicato. In effetti, in questo scenario, gli altri cani sono dei competitor per il cibo e minacciano la sopravvivenza, quindi l’accesso agli scarti diventa estremamente importante.

I cani che proteggono le risorse sono insicuri? Guardare le risorse è di solito una manifestazione dell’insicurezza profonda del cane e dell’incapacità di far fronte bene a una situazione sociale, anche con persone e altri cani che conosce.

Un cane insicuro può vedere chiunque come una potenziale minaccia per una risorsa se quella risorsa è cibo, giocattoli, spazio, un compagno o accesso a una persona. Un cane aggressivo sulle risorse non tollererà la competizione e proteggerà la risorsa per mantenere l’accesso prioritario.
La minaccia di perdere la risorsa rendono un cane più vigile, arrabbiato e irritabile.

Aggressione territoriale. I cani che sorvegliano grandi spazi e aree come case, proprietà e luoghi attraverso esposizioni aggressive, stanno praticando “Aggressione territoriale” – un cugino comportamentale vicino alla protezione delle risorse. I cani proteggeranno naturalmente le aree che consentono loro di sentirsi al sicuro. Se tale sicurezza è compromessa, il cane non ha altra scelta se non quella di difendere l’accesso alle aree che egli percepisce come cruciali per la sua sicurezza e sopravvivenza.

Devo punire il mio cane perché protegge le risorse? Poiché le persone spesso fraintendono le motivazioni per cui i loro cani custodiscono e non comprendono perché esiste una competizione sociale, spesso si arrabbiano e si confrontano entrando in conflitto con loro. Il confronto, tuttavia, aumenta la competizione e fa sì che il cane protegga ancora di più la risorsa contestata. L’uso della punizione fisica su un cane da guardia delle risorse è l’esatto contrario di ciò che bisogna fare. Invece, assicurati di comprendere le motivazioni e lavora per infondere maggiore sicurezza nel cane in modo che si senta meno minacciato.

Quando si lavora per riabilitare un cane che protegge in modo aggressivo le sue risorse, non dovrebbe essere “dominato” nella sottomissione, né dovrebbe essere sfidato o punito fisicamente.

La protezione delle risorse può essere un comportamento molto pericoloso su cui lavorare, quindi chiama un educatore qualificato che non usi coercizione per farti aiutare. I bambini non dovrebbero mai prendere parte a questo lavoro.

Educatore cinofilo Luca Suman

http://evoluzionecinofila.blogspot.com

evoluzionecinofila@gmail.com

https://m.facebook.com/maluevoluzionecinofila

Tel. 3401447161

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.