Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Buon compleanno a Qltura, il gruppo che ha rivoluzionato la nightlife della Riviera soffia 4 candeline

Festeggia l'anniversario sabato 25 agosto al Kursaal Club di Bordighera

Provincia. Quattro anni di traguardi, soddisfazioni, emozioni e tante altre cose che hanno rivoluzionato la nightlife della Riviera dei Fiori. Sabato 25 agosto Qltura festeggia l’anniversario della sua attività al Kursaal Club di Bordighera. La realtà artistico-musicale fondata nel 2014 a Ospedaletti da un gruppo di giovani amici azzarderà per l’importante occasione un dj set a sette teste che si alterneranno in back to back per tutta la notte.

«Un party in grande stile, di quelli che piacciono a noi, a tema Ibiza Calling – spiega Davidino Starace, insieme a Leonardo Lora e i dj Fabio Piletto e Michele Guida lo “zoccolo duro” di Qltura –. La nostra organizzazione è nata con l’intento di creare una connessione tra la musica e l’arte valorizzando gli artisti locali. Lo stesso faremo per il nostro compleanno, in una serata piena di energia che si terrà nel locale che noi chiamiamo “casa” e che ci ha visto crescere».

Oggi tra le realtà regine dell’industria del divertimento del Ponente Ligure, Qltura in origine si presentava come un progetto amatoriale basato su produzioni in un piccolo bar della Città delle rose, il Dixi. «È stato qui – racconta Starace, 30 anni, di Sanremo – che nel 2014 abbiamo iniziato a organizzare i nostri primi eventi». Serate saltuarie che presto sono diventate appuntamenti fissi e attesi da molti giovani che al Dixi hanno incominciato a respirare aria di cambiamento musicale e artistico.

Precursore di tutto è stato il party “Lime” al quale poco dopo è seguito il “Groove Boat” che ha aperto la strada a Starace & Co. verso un vero club. «La riuscita degli eventi a Ospedaletti ha iniziato a far parlare. Il pubblico è diventato sempre più curioso e ciò ci ha spinto a proporci al Sortilegio di Diano Marina con il programma mensile “Qltura in the club”. Eravamo entusiasti, il nostro progetto non solo era diventato realtà ma si stava allargando, coinvolgendo pure degli ospiti. Nel frattempo, inoltre, anche i nostri resident hanno iniziato ad avere le loro soddisfazioni personali, come Piletto che nello stesso periodo ha preso la residenza al Bolgia di Bergamo portandone poi lo showcase nella discoteca dianese».

Ma la grande opportunità per il neonato team di Qltura arriva l’anno successivo con la chiamata da parte di uno dei locali che hanno fatto la storia della movida nella Riviera dei Fiori, il Kursaal Club di Bordighera. «Il Kursaal è stato una grande possibilità che abbiamo cercato di sfruttare al meglio, creando un legame tra clubbing e arte. Abbiamo infatti dato vita a un ciclo di feste a tema con format senza ospiti per dare spazio esclusivo a deejays del territorio. Sono così nati eventi colorati e pieni di energia, dopo i quali la collaborazione con il locale si è rafforzata ancora di più, tanto che sono state create appositamente due nuove sale che hanno affiancato la main room: il Tunnel d’inverno e la Terrazza d’estate».

La partnership con il Kursaal Club è stata per Qltura un vero trampolino di lancio che non solo ha portato al coinvolgimento di decine di pr, ma ha anche fatta da catalizzatore per nuove sinergie. «Appena terminata quella stagione siamo stati contattati per produrre una serata al Sonar off di Barcellona dove abbiamo fatto conoscere il progetto “Maybe Two” di Piletto e il dj torinese Maurizio Benedetta, che sono andati in supporto al grande Mario Più e Michele Guida. Nel corso dell’estate 2016 siamo invece stati chiamati dalla leggendaria Riviera Gang Crew per il party “Capanne 2.0″: lavorare con una formazione dall’esperienza ventennale ci ha insegnato molto e siamo anche riusciti a instaurare un rapporto di mutuo rispetto che ci ha portato ad altre collaborazioni, alcune attive ancora oggi, come l’evento “Garden paradise” a La Suerte».

Altrettanto produttiva la stagione successiva, dove la formazione originaria di Qltura affianca a Piletto e Guida nuovi dj (Michele Raimondo e Jacopo Lamberti – oggi Greenwax -, Ivan Mengoni, Morazza e Silvia Prevo), inizia a organizzare alcune feste al Tatanka Club di Arma di Taggia con la sanremese Adventures, insieme alla quale con Riviera Gang Crew fonda “Sanremo 2017″: «uno dei progetti di cui siamo più orgogliosi e che durante il Festival di quell’anno ha visto la nascita di tre serate con noti dj, come Ralfe Lele Sacchi». È poi arrivata la «super alleanza con la “Family House” di Torino che ha favorito lo scambio di date e artisti sul Piemonte; e siamo diventati co-producer di Adventures per il grande evento estivo alla discoteca K Beach di Sanremo “Aspettando Les Plages”».

Ma anche l’anno successivo è partito alla grande: «nel 2018 “Sanremo 2017″ è diventato “Sanremo XX”: proposta artistico-musicale più ampia di quella precedente dove siamo riusciti a coinvolgere addirittura &Mee  Fabrizio Maurizi. Senza dimenticare che nel corso dell’inverno abbiamo riportato al centro della scena il Kursaal promuovendo insieme a Riviera Gang Crew una produzione inedita e di forte impatto: il ciclo di eventi raccolti sotto il nome di “Vibra” che per tutta la stagione visto alternarsi djs resident curati da ospiti internazionali di alto calibro, solo per dirne uno Claudio Coccoluto».

Quattro anni intensi, pieni di progetti e sogni realizzati quelli di Qltura. E ora? «Ora continuiamo il nostro viaggio alla ricerca di nuove opportunità, sempre nel rispetto dei membri del team e con l’amore per la musica sempre al primo posto».

Davidino, Leonardo, Fabio, Michele e tutti gli altri amici di Qltura vi aspettano sabato 25 agosto al Kursaal Club di Bordighera per festeggiare insieme il loro quarto compleanno. Appuntamento dalle 23.00 alle 05.00.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.