Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Luca Lanteri: “Spazi del porto riconvertiti per le eccellenze agroalimentari”

L'appello del candidato Sindaco per la pesca e l'ittiturismo

Più informazioni su

Imperia. Luca Lanteri lancia una proposta per convertire alcune aree del porto: “Gli spazi del porto di Oneglia devono essere riutilizzati e convertiti a spazi al servizio delle eccellenze agro alimentari del territorio e manifestazioni”.

Continua il candidato Sindaco: “Il territorio imperiese ha potenzialità naturali uniche.

La valorizzazione delle varie filiere alimentari sotto un’attenta regia comunale che sia abile e dinamica nel gestire iniziative renderà Imperia una vetrina di eccellenza.

Gli imperiesi e i turisti avranno modo di imparare a conoscere meglio il paese in cui vivono o che stanno visitando attraverso i profumi e i sapori caratteristici.

L’olivicoltura e i prodotti che ne derivano, il mercato del contadino e la produzione bio, la pesca.

Verrà sviluppata e consolidata l’area pesca del porto di Oneglia mediante la riqualificazione e messa in funzione delle strutture già esistenti oltre al completamento dei servizi.

Il porto di oneglia costituisce un’importante risorsa per l’economica cittadina e dovrà essere messo in condizione di poter essere utilizzato in ogni sua parte tenendo conto della sua ormai consolidata multifunzionalità.

Verranno create strutture permanenti mediante il riuso e la riconversione di immobili dismessi ma legati alla storia di Imperia che ospiteranno piccole e grandi realtà agricole del territorio; un vero olioliva permanente, dove sarà possibile acquistare i prodotti ma anche interagire con il produttore.

All’interno di questi contenitori vetrina potranno svolgersi manifestazioni,presentazioni e show cooking creando interazioni tra le diverse filiere, sposando il mare alla collina.

Di queste iniziative il comune si dovrà far promotore anche presso le scuole affinché venga crearsi una partecipazione attiva volta ad educare i pià giovani alla riscoperta del territorio e delle antiche tradizioni”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.