Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, il 17 maggio la presentazione del libro di Marco Cappato

Illustra nel suo libro perché a suo parere disobbedire civilmente rappresenta lo strumento indispensabile per chi vuole migliorare il sistema e difendere la libertà di tutti

Imperia. L’associazione culturale ApertaMente Imperia e la chiesa Evangelica Valdese, con il supporto del CE.S.P.IM e il patrocinio del Comune di Imperia, organizzano giovedì 17 maggio alle 20.45, presso la biblioteca civica “L. Lagorio”, l’incontro con Marco Cappato che presenterà il suo nuovo libro: “Credere, Disobbedire, Combattere. Come liberarci dalle proibizioni per migliorare la nostra vita“. Con l’autore dialogheranno il pastore Jonathan Terino della chiesa Evangelica Valdese di Imperia e Silvio Zaghi, docente di Filosofia.

Marco Cappato – radicale, impegnato da anni in battaglie sui diritti civili, promotore della campagna “EutanaSia Legale” e ormai noto alle cronache per aver accompagnato Dj Fabo a morire in Svizzera – illustra nel suo libro, a metà tra il saggio e l’autobiografia, perché a suo parere disobbedire civilmente rappresenta lo strumento indispensabile per chi vuole migliorare il sistema e difendere la libertà di tutti. Nel corso dell’incontro si discuterà dei temi affrontati nel volume – bioetica, eutanasia, diritti umani, scienza e libertà sociali.

Democrazia: se la ami, disobbedisci.” – scrive Cappato. “Non cambi il mondo, e non difendi la democrazia, facendo sempre quello che ti dicono di fare. Occorre assumersi la responsabilità di contravvenire a leggi ingiuste senza aspettare che qualcuno gentilmente lo conceda. L’obiettivo non è violare le regole, ma cambiarle. Non servono eroi ma persone comuni che non si accontentano di quello che già c’è ma pretendono di più”. Un invito quello di Marco Cappato a partecipare, a non tirarsi indietro, a mettersi in gioco per far valere quei diritti che abbiamo e dei quali non dobbiamo vergognarci ma anzi andarne fieri. L’ingresso è libero. Per info: 349 4735325349 363 7117

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.