Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, gli studenti dell’istituto tecnico turistico coinvolti nell’organizzazione del Rally foto

Una primavera ricca di esperienze di alternanza “scuola-lavoro” per gli studenti del Ruffini-Aicardi, che presto saranno impegnati anche con il Festival della Salute, con il GEF e con l’accoglienza a terra ai crocieristi che faranno tappa nella città dei fiori

Sanremo. Anche per l’edizione 2018, i ragazzi dell’istituto tecnico per il turismo sono stati coinvolti nelle varie attività organizzative del Rally di Sanremo, un evento importante che attira appassionati da vari paesi e che permette agli studenti di fare esperienza “sul campo”, mettendo in pratica competenze scolastiche, dalla comunicazione in lingua straniera, ad abilità organizzative e alle tecniche di comunicazione e relazione con il pubblico. Come sempre, i ragazzi si sono rivelati all’altezza dei compiti loro assegnati dai vertici dell’organizzazione, fornendo una proficua collaborazione.

La primavera sanremese è sempre ricca di eventi, e gli studenti del Ruffini-Aicardi vi partecipano con entusiasmo: i prossimi giorni, altri gruppi di ragazzi saranno presenti al Palafiori per il Festival della Salute organizzato dall’ASL, al Teatro Ariston per il prestigioso GEF e, a maggio, faranno accoglienza e assistenza a terra ai crocieristi in sosta a Sanremo.

Come riferisce uno studente: “Con l’alternanza scuola-lavoro ci si rende conto di quanto sono numerosi gli eventi legati al turismo che si svolgono a Sanremo e della ricaduta positiva che possono avere sul territorio, anche in termini occupazionali. Queste collaborazioni, secondo noi studenti, possono essere un approccio iniziale con questo settore e, magari, tramutarsi in qualcosa di più stabile per il futuro“. Aggiunge il prof. Cavallucci, referente per l’alternanza scuola-lavoro dell’istituto di cso Cavallotti: “Le attività di alternanza scuola-lavoro presuppongono un impegno organizzativo e di pianificazione all’interno della scuola. Di solito, coinvolgiamo gli studenti delle classi del triennio a gruppi, sia in orario scolastico sia extrascolastico; pertanto, è necessario pianificare e monitorare le varie attività, tenendo conto anche delle attitudini e preferenze dei ragazzi, in modo da consentire a tutti di conciliare gli impegni didattici con l’obbligo dell’alternanza scuola-lavoro prevista dalla legge”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.