Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, contenzioso per i lavori del torrente San Romolo: il Comune dovrà risarcire oltre un milione di euro foto

La somma verrà versata in due rate

Sanremo. Una bomba sui conti del Comune. Con la sentenza del tribunale di Imperia, pubblicata lo scorso 6 dicembre, Palazzo Bellevue è stato condannato a pagare danni per oltre 1 milione di euro alla ditta Cogeis Spa per inadempimenti derivanti dal contratto di appalto relativi ai lavori di raddoppio del torrente San Romolo.

La vicenda risale al 2005, anno in cui sono partiti i lavori segnati da un’infinità di complicazioni che hanno richiesto una serie di modifiche al progetto, tali da far lievitare i costi di oltre 7 milioni: ritrovamento di reperti archeologici, rinvenimenti di sotto servizi non segnalati, problematiche sulla stabilità dei condomini di Corso Mombello.

L’impresa ha fatto causa per i ritardi e il blocco del cantiere dello scolmatore addebitabili alla stazione appaltante (Palazzo Bellevue) chiedendo quasi 7 milioni di indennizzo.

L’accordo chiuso nei giorni scorsi tra l’amministrazione comunale e l’impresa prevede una suddivisione del pagamento in due tranche: una al 30 di aprile di 609 mila euro e un’altra entro il 31 gennaio 2019 di 500 mila.

Non è questa l’unica tegola che è si abbattuta sulle casse del Municipio. In consiglio comunale dovrà essere dato il via libera anche ad un altro debito fuori bilancio, sempre per una partita relativa ad un risarcimento danni, questa volta di 183 mila euro nei confronti della torinese Edil Ma.Vi che si era occupata di alcuni interventi alle strutture della pista d’atletica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.