Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scappa in moto dai carabinieri con 100 grammi di “erba” nello zaino: 27enne di Bordighera finisce in carcere

Viaggiava con la targa occultata: oltre all'arresto, ritiro della patente e decurtazione di 18 punti

Più informazioni su

Savona. Il 27enne M.P., originario di Bordighera ma domiciliato a Ventimiglia, è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Carcare per i reati di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale.

Il giovane, incensurato, in sella alla sua motocicletta era stato segnalato dai carabinieri della compagnia di Acqui come veicolo sospetto che viaggiava sulla SS 30 nel comune di Spigno Monferrato in direzione di Piana Crixia con la targa occultata. E’ stato dunque predisposto un posto di controllo dai carabinieri di Dego che hanno intercettato il centauro sulla SP28, ma il giovane ha forzato il blocco e colpito un carabiniere, fortunatamente senza gravi conseguenze, e si è dato alla fuga.

Invano i carabinieri hanno cercato di inseguire il veicolo che, essendo una moto di grossa cilindrata, è riuscito agevolmente ad allontanarsi. Subito è scattata la segnalazione ai colleghi di Cairo Montenotte, Carcare e Millesimo che, sotto il coordinamento della centrale operativa, hanno predisposto una serie di mirati posti di blocco riuscendo a chiudere tutte le vie di fuga. Dopo un prolungato inseguimento i carabinieri di Carcare sono riusciti ad arrestare la corsa della moto in Plodio: qui il giovane, immobilizzato, è stato perquisito e trovato in possesso di 100 grammi di marijuana e 400 euro in contanti all’interno dello zainetto che aveva sulle spalle.

Portato in caserma M.P. è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di detenzione a fine di spaccio, visto anche l’esito degli accertamenti clinici che hanno escluso che avesse fatto uso di stupefacenti, e violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il denaro contante sequestrato poiché ritenuto provento dell’attività illecita. Numerose le violazioni al codice della strada contestate al 27enne per diverse centinaia di euro con ritiro della patente e la decurtazione di 18 punti.

Terminati gli accertamenti e la compilazione degli atti il giovane è stato associato alla casa circondariale di Genova Marassi a disposizione dell’autorità giudiziaria di Savona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.