Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la protesta delle mamme: “Giù le mani dalla scuola Cavour”. Genitori chiedono di posticipare i lavori foto

Sopralluogo di provveditore agli studi e dirigente scolastico

Più informazioni su

Ventimiglia. “Noi siamo qui e ci saremo sempre, come sette anni fa”. Lo hanno dichiarato le mamme che questa mattina hanno inscenato una protesta pacifica di fronte alle scuole Cavour di Ventimiglia Alta. Quello che chiedono alcuni genitori dei centosettanta alunni che il prossimo 19 febbraio dovrebbero essere trasferiti in altri plessi scolastici per lavori di messa in sicurezza dell’edificio seicentesco è che la scuola resti aperta fino alle vacanze estive.

Per evitare che la scuola venga chiusa a metà anno, causando disagi alle famiglie, i genitori si dicono pronti a restare davanti all’edificio giorno e notte, dando vita così ad un presidio per dimostrare che “la scuola non si tocca”. La paura di molti, infatti, non è solo quella dei disagi provocati dal trasferimento di bambini e ragazzi in altri istituti, ma che la promessa di riapertura della scuola sia una delle tante che non verranno mantenute.

mamme ventimiglia alta protesta

Oltre al presidio, i genitori hanno dato vita ad una petizione, raccogliendo firme che verranno poi inviate al sindaco Enrico Ioculano. “I sottoelencati cittadini di Ventimiglia”, si legge nel testo della petizione, “Chiedono cortesemente di manette aperta la scuola di Ventimiglia Alta fino al termine delle lezioni del corrente anno scolastico (12 giugno 2018). Questo perché il trasferimento in corso d’anno avrebbe sicuramente un impatto negativo sia a livello organizzativo e gestionale della scuola sia a livello didattico, creando condizioni sfavorevoli ai ragazzi che si troverebbero a dover cambiare in maniera eccessivamente repentina sia le loro abitudini di studio che di vita”.

Nel corso della mattinata, il provveditore agli studi di Imperia, Luca Maria Lenti, e la dirigente scolastica Antonella Costanza hanno effettuato un sopralluogo all’interno delle scuole Cavour per osservare da vicino le condizioni della struttura, prima di recarsi presso il palazzo comunale per incontrare sindaco e assessori.

Le mamme si sono dichiarate contrare a trasferire i propri figli anche perché “le scuole elementari di via Vittorio Veneto non sono ancora all’altezza di ospitare un centinaio di studenti in più, soprattutto per il piano di evacuazione”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.