Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo,”Gli elettori hanno finalmente capito come stanno le cose”, la denuncia della Lega sulla mancanza di manifesti elettorali

Mancano solo poco più di due settimane al voto e non sono ancora stati individuati sui tabelloni gli spazi appositi riservati ai partiti

Sanremo. La sezione sanremese della Lega evidenzia come a tutt’oggi sia impossibile in tutta la città come altrove affiggere i manifesti elettorali relativi alle ormai prossime elezioni del 4 marzo. Mancano solo poco più di due settimane al voto e non sono ancora stati individuati sui tabelloni gli spazi appositi riservati ai partiti. Questo nonostante sia previsto dalla legge che ciò debba avvenire a partire da trenta giorni prima, ossia dal 2 di febbraio.

“Così in pratica viene impedito l’esercizio di un fondamentale diritto democratico, la partecipazione attiva alla campagna elettorale, cosa tanto più grave visto che parallelamente viene vietata la normale affissione di propaganda politica negli spazi ordinari.
E se per una volta sembra che la macchina comunale non ne sia coinvolta, ancor più grave appare il difetto del contesto generale: pare che a livello centrale non siano stati in grado di gestire il meccanismo elettorale, impastoiandosi in una serie di ricorsi mal gestiti, defraudando così la democrazia di un terzo del periodo di propaganda. Sempre che sia risolto a breve.

Naturalmente chi ne soffre di più sono quelli che hanno minori mezzi economici, e non possono diversificare la promozione con costosi spazi a pagamento sui media.
L’unica consolazione è constatare, parlando con la gente come è solita fare la Lega, che gli elettori hanno finalmente capito come stanno le cose e lo faranno vedere massicciamente al momento di votare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.