Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La provincia di Imperia celebra il Giorno della Memoria

Le diverse iniziative "per non dimenticare"

Sanremo. Nella giornata di oggi, venerdì 27 gennaio, si celebra il Giorno della Memoria. Che cosa si ricorda? Perché proprio questa data?

E’ una ricorrenza internazionale che viene celebrata per ricordare le numerose vittime dell’Olocausto durante la Seconda guerra mondiale e la fine della persecuzione del popolo ebreo e di tutti coloro che sono stati oppressi. La giornata serve a ricordare gli orrori che sono stati compiuti 73 anni fa in tutti i campi di sterminio.

E’ stata decisa questa data perché durante quel giorno, nel 1945, vennero abbattuti i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz da parte dell’armata rossa sovietica. Già nei giorni precedenti al suo arrivo, le SS iniziarono ad evacuare il campo, obbligando 60000 prigionieri a una marcia senza sosta e lasciando indietro circa 9000 persone, malate o incapaci di stare al passo, tra cui 600 già deceduti. Nella marcia, si stima che tra 9000 e 15000 di quelle persone furono uccise perché non riuscivano a sostenere i ritmi o perché morirono durante il tragitto. Tuttavia, ciò in cui i tedeschi misero maggior impegno, fu l’eliminazione di tutte le prove possibili dei loro crimini, facendo esplodere i forni crematori e bruciando gli archivi.

La scelta di stabilire una giornata per ricordare questi precedenti e far in modo che non si ripetano è stata presa dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria. L’Italia fu la prima nazione a proclamare “27 gennaio la Giornata della Memoria”, secondo quanto stabilito dagli articoli 1 e 2 della legge n. 211 del 20 luglio 2000, anticipando così di ben 5 anni la proclamazione della giornata internazionale della commemorazione in memoria delle vittime dell’Olocausto, secondo la quale tutti gli stati delle Nazioni Unite hanno il dovere e l’obbligo di celebrare questo giorno, condannando qualsiasi tentativo di negazione di fatti e di violenza.

E’ importante ricordare e riflettere su una storia che non è poi così lontana, per comprendere il motivo e la causa di queste atrocità. La giornata serve perciò ad aprire gli occhi, soprattutto delle nuove generazioni, su tutte quelle discriminazioni, anche piccole, che ancora oggi nonostante ciò che è successo in passato, continuano purtroppo a verificarsi.

Anche la nostra provincia celebra oggi questa ricorrenza con diverse iniziative ed eventi “per non dimenticare”:

- Bordighera. Alle 21 presso il teatro del Palazzo del Parco, si terrà lo spettacolo teatrale “Ridere rende liberi”. Lo show utilizza lo strumento della risata per sensibilizzare su argomenti così delicati. L’evento è ad ingresso libero e gratuito.

- Imperia. Sono in programma varie manifestazioni. In piazza Serra ci sarà la cerimonia della deposizione della corona d’alloro. Alle 10.30 presso la sala auditorium del Museo Navale si terrà un incontro “… per non dimenticare”. Seguirà poi la consegna di una medaglia a un cittadino che venne rinchiuso nei lager.

- Sanremo. Come ogni anno il comune offrirà il tradizionale omaggio alla lapide di corso Mombello. La biblioteca civica invece, allestirà uno scaffale interamente dedicato a pubblicazioni riguardanti la Shoah.

– Vallecrosia. Alle 20.45, invece, verrà presentato il libro “Diario dell’Alpino Francesco Maccario, il soldato che voleva laurearsi alla Bocconi” nella Sala Polivalente, in via C. Colombo, al solettone sud, alla presenza dell’autrice Paola Maccario. Seguirà il concerto del Coro Monte Saccarello. Il gruppo alpini di Vallecrosia sez A.N.A di Imperia invita tutti i cittadini a partecipare.

(Articolo scritto dal team di R24Young sotto la supervisione della giornalista Veronica Senatore ed Elisa Colli. Hanno collaborato Elisabetta Mazzocchetti e Simone Altobelli dell’Istituto C. Amoretti – Sanremo)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.