Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, in più di 200 al “Vieusseux”per la prima edizione della “Notte nazionale del Liceo Classico” fotogallery

Grande successo per la serata in contemporanea con oltre 400 licei italiani

Imperia.  Stupisce tutti il Liceo Classico Vieusseux, alla sua prima partecipazione alla “Notte nazionale del Liceo Classico”, l’evento in contemporanea con 407 Licei Classici in tutta Italia che si è svolto nella serata di venerdì 12 gennaio.

Dalle ore 18 fino alla mezzanotte, le scuole di tutta italia aderenti all’iniziativa hanno aperto le loro porte a tutti i cittadini proponendo un’offerta di eventi diversa da istituto a istituto e che ha incluso de iure e de facto iniziative legate al mondo classico.

Il Liceo Vieusseux di Imperia ha aderito quest’anno per la prima volta, proponendo tantissime attività legate alla cultura classica, con rappresentazioni musicali e letture di opere di autori greci e latini.

Da Aristofane a Dante, passando per esibizioni e letture ‘animate’, la prima Notte Nazionale del Liceo Classico al Vieusseux non ha assolutamente deluso le aspettative.

Anzi, sono stati oltre 200 tra studenti e genitori di altri indirizzi e istituti,o semplici cittadini, che hanno assistito all’evento dedicato al Classico. Un evento che si era preannunciato non solo come un inno alla cultura e alla storia classica, ma anche come un’occasione per ‘smentire’ ancora una volta coloro che davano il Liceo Classico per morto.

E così è stato. Gli spettatori hanno infatti potuto vedere con i propri occhi che il Liceo Classico è più vitale che mai e che il greco e il latino, con il loro patrimonio artistico e letterario, non sono affatto lingue morte.

Lo testimoniano il successo, ma soprattutto le tante risate, durante la lettura animata della commedia “Le nuvole” di Aristofane a cura degli alunni della 2° classico (con la partecipazione speciale di due alunni della 5° classico) e supervisonata dalla professoressa Mila Berio.

Oltre a rappresentazioni musicali, conferenze e letture animate come la Lectura Dantis a cura della professoressa Barbara Rusponi, nella quale la lettura del XXVI canto dell’ ”Inferno” di Dante, è stata accompagnata da musica e immagini, la notte del Vieusseux ha visto anche la premiazione del concorso letterario “Moro”  e del concorso fotografico “Da Albingaunum ad Albintimilium: tracce di storia romana e medievale nella Riviera di ponente”.

Tra musica e divertimento la serata del Vieusseux dedicata al Classico si è conclusa come da programma allo scoccare della mezzanotte, con la chiusura in contemporanea con tutti i licei italiani aderenti e la lettura finale dell’Inno pseudomerico a Selene.

La Notte Nazionale del Liceo Classico vuole essere anche un modo alternativo e innovativo di fare scuola. L’iniziativa, nata da un’idea di Rocco Schembra, docente di Latino e Greco al Liceo Classico «Gulli e Pennisi» di Acireale (CT) è giunta quest’anno alla 4° edizione sotto il patrocinio del Miur, dell’Unesco e dell’Associazione Italiana di Cultura Classica.

[Foto: Barbara Rusponi]

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.