Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cultura della legalità, due giorni di corso a Camporosso e Imperia

Al termine dell’incontro sarà rilasciato l’attestato di partecipazione

Imperia. Un corso di aggiornamento sulla cultura della legalità. E’ l’iniziativa organizzata in collaborazione con l’associazione Libera Formazione, Progetto LegalMente del Comune di Camporosso e con l’Assessorato alle Attività e Servizi Educativi del Comune di Imperia, e riguardante il tema delle mafie e della corruzione.

Il corso, della durata complessiva di 8 ore, sarà articolato in 2 moduli uguali, di 4 ore, svolti in 2 sedi diverse: domani, lunedì 22 gennaio, dalle 15.30 alle 19.30, presso il Centro “G.Falcone” a Camporosso e il 23 gennaio dalle 15 alle 19, presso la Biblioteca Civica “L. Lagorio” in piazza De Amicis a Imperia.

Destinatari del corso sono docenti di scuole ogni ordine e grado e di tutte le discipline. La partecipazione al corso sarà aperta anche agli educatori e ad altri dipendenti dei Comuni di Camporosso e Imperia. Potranno partecipare, inoltre, gli studenti delle secondarie di secondo grado impegnati nelle attività di peer education dei Presidi di Libera.

Mafie e corruzione sono dei fenomeni fortemente pervasivi nella società odierna, tanto da mettere a rischio la qualità della vita delle persone. Per questo motivo diventa sempre più necessaria e doverosa, a scuola, la progettazione di percorsi interdisciplinari di educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva, al fine di promuovere nei giovani vere e proprie pratiche di legalità e di giustizia sociale che, partendo dalle scelte quotidiane di rispetto reciproco, conducano alla consapevole complessità della cittadinanza attiva, alla difesa dei diritti umani, delle regole della convivenza civile, del valore delle differenze, delle pari opportunità, della pace.

In preparazione della XXIII Giornata Nazionale della memoria e dell’Impegno per le Vittime delle Mafie il corso sarà incentrato sul tema “Storie di violenza mafiosa. L’importanza della memoria”. Il corso di formazione si aprirà con la relazione di Michele Gagliardo, formatore e coordinatore del Piano giovani del Gruppo Abele di Torino e il dibattito e gli approfondimenti sui temi trattati, per poi concludersi con l’elaborazione di nuove proposte di attività.

Michele Gagliardo si occupa da quasi due decenni di politiche educative e giovanili. Collabora con l’associazione Libera per la formazione nazionale di educatori ed insegnanti. È membro del gruppo strategico e del collegio dei formatori della Lude, Libera Università dell’Educare. Responsabile nazionale di Libera Formazione Libera è soggetto qualificato presso il MIUR per l’aggiornamento e la formazione del personale della scuola ai sensi della Direttiva 90/2003.

Al termine dell’incontro sarà rilasciato l’attestato di partecipazione. Per info e iscrizioni chiamare il 3470163804 oppure scrivere a Maura Orengo: mauraorengo@gmail.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.