Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Seborga un Natale pieno di sorrisi per i bambini di Mihailovca foto

Moltissime le donazioni a centri per anziani, bambini, persone in difficoltà e migranti

Più informazioni su

Seborga. Anche quest’anno, un Natale che va oltre le festività classiche è uscito dai cuori delle persone del nostro ponente ligure. Moltissime le donazioni a centri per anziani, bambini, persone in difficoltà e migranti come egregiamente hanno saputo svolgere i militi della Croce Rossa il giorno di Natale e i giorni precedenti e successivi, pur lasciando a casa un pranzo con i famigliari.

“Penso sia questo il senso etico del Natale, riscoprire che donarsi sia una gioia e un aiuto reciproco, laddove i doni, preziosissimi per i bambini, sono il simbolo di questo momento di festa. Anche Seborga, nel suo piccolo ha partecipato ad un gesto di solidarietà, e questo grazie all’intervento di numerose persone che hanno deciso di collaborare per questa iniziativa solidale.

Nei paesi della Repubblica di Moldova, purtroppo la situazione è rimasta estremamente povera, dove ormai i bambini e i ragazzi vivono con i nonni in case di paglia e fango, e Babbo Natale, spesso non riesce a trovare questi luoghi, che nel contempo sono meravigliosi, tanto da ricordare le dolci colline della Toscana. Poche auto nei villaggi, il mezzo principale è ancora il carretto con i cavalli e il freddo durante l’inverno non permette quasi mai di uscire di casa. La poca legna non è sufficiente e le pareti vengono riempite di spessi tappeti per mantenere il caldo interno.

Così, questo gruppo di ragazzi, hanno deciso di rappresentare un Babbo Natale Moldavo, Carlo Policano, una fata delle nevi Gaia Panzaru e Victoria Baciu (come da tradizione ortodossa) e in via del tutto straordinaria, un simpaticissimo Troll di nome HUG (Flavio Gorni), che parte da Seborga per portare oltre ai giochi, tantissimi abbracci, musica, palloncini e colori. Si uniranno a loro Alessandra Cerri, referente della Provincia di Imperia della protezione civile, Claudia Tempo, presidente di Isa Onlus con la cui associazione ha realizzato negli anni insieme a Seborga moltissime iniziative sociali nel paese di Mihailovca, in particolar modo ha dato la possibilità di costruire un acquedotto per portare l’acqua alle famiglie più povere, tenendo presente che nei villaggi non esistono bagni in casa o acqua calda, ma solo l’acqua presa dai pozzi adiacenti.

Una collaborazione meravigliosa, perché tantissime persone si sono avvicinate a questa emozionante iniziativa, da persone individuali, come Alberto Bomba, Giampiero Alberti, Marco Bertaina, Graziella Catellani, Ion Balan, Luca Vinci, Diana Monaco, Trombetta Scarfone, Daniela Borghi, Greta Barrett, Armando Biasi, Giampaolo Luci. Iniziativa seguita da sindaci ed assessori delle vallate, maggioranza e minoranza, Ferdinando Giordano e Maurizio Vichi rispettivamente sindaco e vice sindaco di Vallecrosia e Monica Barra l’assessore.

Il Comune di Bordighera con il vice sindaco Massimiliano Bassi e l’assessore Fulvio De Benedetti, il sindaco di Dolceacqua Fulvio Gazzola e il vice sindaco Fabio Sbraci, il sindaco di Rocchetta Nervina, Marco Rondelli e il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri. Le attività locali come il Bar Dallas di Alex Gozzoli, la sempre presente associazione FUORIASSE di Bordighera, Sabina Montaldo con Ortinsieme e l’Agriturismo Monaci Templari di Emanuela Rebaudengo e Flavio Gorni. Le associazioni e gli enti, come la Croce Rossa italiana sezione di Bordighera, La Protezione civile di Camporosso e Taggia, il cavalierato del V.E.O.S.P.S.S, la parrocchia di San Martino di Seborga, il referente provinciale della protezione civile Alessandra Cerri che ha incontrato per uno scambio di auguri natalizi il referente provinciale della protezione civile del distretto di Cimislia con il quale aveva già organizzato una esercitazione congiunta.

Una collaborazione unita a migliaia di regali da parte dei plessi scolastici della Val Nervia, Vallecrosia e Bordighera. Un aiuto importantissimo è arrivato anche dall’Unicef di Imperia dal presidente Colomba Tirari, sempre vicina ai bambini e grazie alla quale sono state donate 300 bellissime nuove felpe e un migliaio di nuove magliette da parte dell’associazione nazionale FIAT 500 di Garlenda.

Un aiuto prezioso è arrivato dal Principato di Seborga, che oltre a donare centinaia di peluches, ha scortato sino in Moldova con la carrozza di Max, i tre avventurosi, il Troll HUG, Claudia e Alessandra, per raggiungere Babbo Natale e la fata delle nevi. Una volta raggiunta Mihailovca, hanno consegnato regali in ogni casa ai bambini con un carretto guidato dallo stesso cavallo che li ha condotti nelle strade piene di fango qualche anno fa” - affermano gli organizzatori.

Dice la principessa Nina Menegatto: “Io e Marcello apprezziamo molto questa iniziativa perché noi tutti siamo tutti fortunati e dobbiamo aiutare sempre quelli meno fortunati!. Una collaborazione che unisce tutti nel periodo di Natale, in particolare quello ortodosso perché i bambini moldavi festeggiano il natale il 7 gennaio. Un’iniziativa che viene portata avanti da anni. Si cerca di portare Babbo Natale sempre nei piccoli villaggi dove il primo passaggio del vero Babbo Natale non riesce a raggiungere con le sue dolcissime renne”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.