Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un anno dopo l’alluvione di Rezzo, sopralluogo di Toti e Giampedrone foto

Niente più fango per le strade, tanta solidarietà e impegno sociale per far rivivere la perla della Valle Arroscia

Rezzo. L’appuntamento è subito dopo Capodanno. Arriveranno a Rezzo paese simbolo dell’alluvione 2016 il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e con lui l’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone.

Ad accoglierli nel paese della Valle Arroscia ci sarà il sindaco Renato Adorno e il resto dell’amministrazione comunale. “E’ stato un anno difficile – dice il primo cittadino – ma il paese ora è davvero accogliente”. Con amore, pazienza, ma anche coraggio i volontari e i cittadini hanno sistemato Rezzo e le sue frazioni.

L’elenco delle cose fatte un anno dopo l’alluvione è impressionante: acquedotto, fognatura, elettricità. Si è lavorato anche per sistemare il ponte crollato, rinforzare gli argini, sulle frane per Cenova, lungo la strada provinciale 17 per San Bernardo e Fenaira, anche sulla strada per i ripetitori, per sistemare la frana di Cenova. E c‘è un piano, grazie ad un accordo con la Regione, anche per sistemare anche la frana di Lavina e anche qui arriverà un grosso contributo.

Pur finita in ginocchio tutta la comunità di Rezzo si è rimboccata le maniche già il giorno dopo . Nessuno si è arreso alla valanga di fango che aveva distrutto strade, case e ricordi.  “Non ci siamo mai fermati è davvero andata così – racconta Adorno – Con il giusto spirito e con tanto impegno abbiamo lavorato senza sosta. E questo sarà per noi un Natale diverso, davvero di festa per un paese tra i più colpiti dall’alluvione del 2016″.

Il 15 dicembre presidente e assessore saranno a Pieve di Teco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.