Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, l’Africa di Giovanni Novaresio in mostra a Palazzo Nota fotogallery

Inaugurata oggi, l’esposizione “Giovanni Novaresio. La sua Africa 1954-1980” è visitabile fino al 20 gennaio

Più informazioni su

Sanremo.  Giovani somale solide e vaghe, pastori nobili in ruvide vesti e maternità eleganti e primitive. Sono i soggetti al centro della mostra “Giovanni Novaresio. La sua Africa 1954-1980”, inaugurata questo pomeriggio al Museo Civico di Palazzo Nota, alla presenza dell’assessore Eugenio Nocita.

Curata da Claudia Andreotta, Leo Lecci e Giovanna Novaresio, l’esposizione porta per la prima volta nel Ponente ligure le opere dell’artista di origine napoletana e maestro dell’avanguardia genovese, da tutti noto come “Giovanni l’Africano”. L’appellativo si deve al suo forte legame con l’Africa, in particolare la Somalia: terra che dal 1954 lo ha ospitato ripetutamente segnando una svolta decisiva nel suo percorso umano e artistico.

L’allestimento nelle sale di Palazzo Nota comprende tele, disegni, fotografie, tra cui molti inediti, e i preziosi bozzetti per la decorazione dell’Aula Magna dell’Università di Mogadiscio, unica testimonianza sopravvissuta alla distruzione dell’edificio.

Gli organizzatori: «Grazie alla collaborazione tra il Comune di Sanremo e l’Archivio d’Arte Contemporanea (AdAC) dell’Università degli Studi di Genova, è stato possibile riproporre in questa mostra l’esperienza africana di Novaresio nella sua completezza e complessità: l’artista, pur lasciando la Somalia negli anni Sessanta, continuerà per altri vent’anni a riproporre nelle sue opere il ricordo di questa terra. Novaresio non racconta mai un paese “da cartolina” ma traduce la realtà profonda della Somalia in un linguaggio che unisce emotività e sintesi formale. La selezione delle opere, datate dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta, consente infatti di seguire l’evoluzione della tematica africana: dalle sperimentazioni del tutto personali di Novaresio sulla scia del post-cubismo alle forme più ammorbidite, dove riemerge una certa attenzione al dettaglio descrittivo. La produzione dell’artista trova nelle sale storiche di Palazzo Nota non solo un’armoniosa collocazione ma anche un’ideale continuità con la collezione permanente del museo che ospita un cospicuo numero di artisti liguri contemporanei, come Giannetto Fieschi, allievo dello stesso Novaresio».

La mostra è visitabile dal 1° dicembre al 20 gennaio (da martedì a sabato, ore 9-19 con ultimo ingresso alle 18.30). Per tutta la durata dell’esposizione, alla galleria d’arte di Sanremo “La Mongolfiera” sarà possibile visionare una serie di litografie e opere dell’artista.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.