Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Liguria celebra la “Nobel Night” con una maratona scientifico-musicale a Genova e a Sanremo

Il presidente Toti ai premi Nobel insieme ai fiori de #lamialiguria

Genova. “Il marchio #lamialiguria arriva a Stoccolma dove i fiori di Sanremo saranno protagonisti alla cerimonia di consegna dei premi Nobel”, lo annuncia il governatore ligure Giovanni Toti. Da quest’anno Regione Liguria si affianca al Comune di Sanremo e alla CCIAA Riviere di Liguria nell’invio dei 50 mila steli di fiori liguri che decoreranno tutti i luoghi interessati dai Nobel: una lunga tradizione che ha legato l’immagine della Riviera al prestigioso premio fin dalla sua nascita e che quest’anno si arricchirà di nuove iniziative targate #lamialiguria.

“Un’occasione preziosa per far conoscere in tutto il mondo una grande eccellenza come i nostri fiori – ha detto il presidente Toti, che presenzierà alla cerimonia - e che il brand #LaMiaLiguria saprà valorizzare e rilanciare con efficacia, come è già avvenuto per le recenti campagne di promozione che vogliono rendere sempre di più la Liguria protagonista dopo anni di isolamento”.

La relazione fra Alfred Nobel e la Liguria è stata infatti strettissima: lo scienziato e filantropo svedese, come molte altre personalità dell’alta borghesia ottocentesca, era un habitué della Riviera. Ancora oggi la sua dimora sanremese, Villa Nobel, lo ricorda. Fu probabilmente proprio a Sanremo che ebbe l’idea del Premio che ancora oggi è consegnato a “coloro che, durante l’anno precedente, più hanno contribuito al benessere dell’umanità”.

Un legame che dura ancora oggi, rinsaldando i rapporti fra la Svezia e la Liguria con importanti ricadute di marketing territoriale: già 25 aziende svedesi hanno manifestato interesse alla partecipazione all’evento B2B organizzato dalla CCIAA Riviere di Liguria con gli operatori del turismo. Fra i partecipanti anche SAS, il vettore aereo nazionale che intende in questo modo promuovere il nuovo collegamento di linea che sarà attivo da maggio da e per Genova.

SABATO 9 DICEMBRE LA NOBEL NIGHT A GENOVA E SANREMO

Per celebrare il talento ligure, Regione Liguria organizza una Students’ Nobel Night gratuita a al Palazzo della Borsa di Genova e a Villa Ormond di Sanremo. Gli appuntamenti della Nobel Night sono stati organizzati con il supporto operativo di Talent Garden Genova e la collaborazione della Camera di Commercio di Genova. Hanno aderito l’IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Università degli Studi di Genova.

“Abbiamo colto quest’occasione per festeggiare il talento scientifico ligure organizzando due appuntamenti gratuiti, a Genova e Sanremo” - ha sottolineato l’assessore alla formazione della Regione Liguria, Ilaria Cavo “Sarà una vera e propria maratona scientifica, in cui presenteremo al pubblico alcuni dei ricercatori e innovatori liguri che stanno scrivendo il futuro in diversi campi, dalla fisica alla chimica, dalla floricultura alle app. Il tutto con un taglio divulgativo e spettacolare”. “Il talento ligure ha già dato tanto all’Italia e al mondo: ricordo infatti che sono ben quattro i Nobel liguri sui venti premi italiani, Eugenio Montale, Giulio Natta, Renato Dulbecco e Riccardo Giacconi. Una percentuale altissima per una regione tutto sommato piccola come la nostra” - ha concluso Cavo.

GENOVA – Sabato 9 dicembre, ore 21 – Palazzo della Borsa, via XX Settembre 40

Dalle 21 all’1 di notte, al Palazzo della Borsa di Genova si alterneranno storie “liguri” di successo, impegno e passione narrate da scienziati e imprenditori pronti a stupirvi con le loro scoperte ed invenzioni.

Ospiti d’eccezione i Deproducers, cioè Vittorio Cosma (PFM), Gianni Maroccolo (Litfiba, C.S.I., Marlene Kuntz), Max Casacci (Subsonica, Afterhours) e Riccardo Sinigallia (autore per Niccolò Fabi e Max Gazzè), un collettivo di musicisti capace di mettere in relazione musica e scienza per raccontare il mondo vegetale di “Botanica”. Assieme al professore Stefano Mancuso ed Aboca daranno vita a uno spettacolo emozionante, che mescola musica e narrazione scientifica in una scenografia avvolgente per dare voce ai respiri delle piante, alle gocce di pioggia che cadono sulle foglie e agli animali della foresta.

A condurre la serata il team di Scientificast, il primo podcast indipendente a tema scientifico in Italia, due volte vincitore del Macchianera Italian Awards come miglior podcast.

L’ingresso è libero ma è necessario prenotarsi al link http://bit.ly/nobel-night-genova

Programma
20.30 apertura location e accrediti
21.00 Alberto Diaspro – Direttore del Dipartimento di Nanofisica dell’IIT
Gianluca Gemme – Primo ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Vladimir Kulikovskiy – Ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Mariya Malova – Specializzanda in Pediatria dell’Istituto Giannina Gaslini
Laura Rossi – Founder di H-Maps
Alessandra Sciutti – Ricercatrice dell’IIT
Andrea Vaccaro – Director of Safety Engineering per Hyperloop
22.45 Deproducers in concerto
01.00 chiusura dell’evento

SANREMO – Sabato 9 dicembre, alle 21 – Villa Ormond, Corso Felice Cavallotti

Domicilio d’elezione di Alfred Nobel, da ormai diversi anni Sanremo partecipa alla manifestazione di Stoccolma organizzando una serie di eventi che includono la proiezione della diretta della Premiazione presso il Casinò.
La Nobel Night sanremese quest’anno prevede una conferenza scientifica a più voci, dove si parlerà fra le altre cose di ibridazione floreale e biologia marina. In un corner a cura del Fablab di Imperia i partecipanti potranno divertirsi scoprendo le funzioni della stampa in 3D.

GENOVA – Domenica 10 dicembre, ore 9.30 e 11.30 – Regione Liguria, Sala della Trasparenza, piazza De Ferrari

Grazie alla collaborazione con Talent Garden e Scuola di Robotica, domenica 10 dicembre approda in centro città Hellorobot, il laboratorio di programmazione e robotica per bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni.
Grazie al gioco, i bambini impareranno come funzionano le onde gravitazionali e come nel film Interstellar programmeranno dei Rover robot con il kit Lego EV3.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.