Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cessata l’emergenza, Arpal: “Terreno saturo d’acqua, pericolo per le frane” foto

Continuano i monitoraggi dopo la tempesta d'acqua e di vento in Riviera

Liguria. Anche la coda delle precipitazioni accompagnata da una bufera di vento è passata. Il passaggio del fronte temporalesco o la “tempesta perfetta” come l’ha definita il governatore Giovanni Toti, è passato, ci potranno ancora essere dei rovesci, ma l’emergenza è passata.

“La vera preoccupazione ora sono le frane – dice Federico Grasso dell’Arpal – Il terreno è intriso d’acqua e potrebbero verificarsi smottamenti anche importanti”. A questo proposito la protezione civile continua i monitoraggi del territorio anche per lo “stato di salute” di fiumi e corsi d’acqua dopo le abbondanti precipitazioni iniziate nella nottata tra domenica e lunedì.

Le mareggiate hanno lasciato il segno praticamente ovunque tra Cervo e Ventimiglia. “La mareggiata è una delle più intense degli ultimi anni se non addirittura dell’ultimo decennio – fanno sapere dall’Arpal – Abbiamo raggiunto valori che hanno superato i 7 metri d’onda con un periodo lungo. Questo è un dato importante perchè rappresenta la potenza delle onde, quindi onde alte e anche molto potenti e quindi la mareggiata ha bloccato, almeno in parte il deflusso a mare dei corsi d’acqua”.

Se l’allerta arancione è cessata ora l’attenzione è puntata ad una prossima perturbazione in arrivo per il fine settimana. “Stiamo seguendo la situazione -dicono dall’Arpal- faremo delle precise valutazioni delle condizioni meteo nei prossimi giorni. Ora seguiamo ancora la coda del maltempo”.

Le precipitazioni che hanno interessato la regione nelle ultime ore si sono ormai esaurite. Tutti i livelli delle sezioni strumentate sono in discesa. La visualizzazione del radar meteorologico di Monte Settepani non evidenzia alcuna struttura precipitativa in avvicinamento alla regione. La ventilazione meridionale si è decisamente attenuata lungo la costa mentre permane di intensità moderata o forte in mare aperto e sui rilievi.
Mare ancora tra agitato o molto agitato a Levante per onda lunga formata da Sud-Ovest, nelle prossime ore graduale scaduta a partire da Ponente (periodo ancora superiore ai 10 s).

Minime nella notte Im 10.5, Sv 5.6, Ge 13.1, Sp 12.9. Minima assoluta a Poggio Fearza -3.3°C, ma temperature di poco negative permangono nell’entroterra, in particolare in Val Bormida.

Queste le precipitazioni più intense nell’Imperiese. 235.2 mm Ceriana; 204.4 mm Sella di Gouta nel territorio comunale di Apricale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.