Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutti uniti per riportare Romeo all’ospedale di Sanremo, parte una raccolta firme su Firmiamo.it

L'iniziativa è nata per chiedere all'ASL di riportare il gatto tra le corsie dell'ospedale in cui è cresciuto

Sanremo. Su Firmiamo.it è nata la petizione per chiedere all’ASL di Sanremo di riportare il gatto Romeo tra le corsie dell’ospedale in cui è cresciuto.

“Romeo è un micio sano e pulito che ha vissuto per molti anni tra il pronto soccorso e la segreteria dell’ospedale Borea di Sanremo, allietando la giornata di medici e infermieri, ma soprattutto dei pazienti, aiutandoli a superare le difficoltà grazie a una dolce e spontanea pet therapy.

Dopo 10 anni trascorsi felici nell’ospedale, l’ASL locale ha deciso di sfrattare il gatto. Romeo è stato temporaneamente accolto in casa da un’infermiera, ma tutto il personale dell’ospedale e tutti i pazienti vogliono che Romeo torni in corsia: su Firmiamo.it già più di 100 persone chiedono alle autorità, alla ASL o a chiunque abbia il potere di farlo di permettere a Romeo di tornare a rallegrare l’ospedale Borea di Sanremo con fusa e coccole!” – spiega su Firmiamo.it Denise Guaragno.

“Per chi frequenta spesso, purtroppo, l’ospedale Borea di Sanremo, il gatto Romeo era diventato un amico e una presenza lieta e la mascotte dell’ospedale. Da più di dieci anni il micio gironzolava tra il pronto soccorso e la portineria, ricevendo carezze e facendo le coccole a tutti, dando un po’ di sollievo e affetto a chi si trovava in ospedale per qualche brutto motivo. La sua presenza era ricostituente per i pazienti: una pet therapy apprezzata da tutti” – conclude. Per aderire gratuitamente alla raccolta firme, basta andare al link http://bit.ly/2hJRg08 e cliccare su “Firma”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.