Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Ecole de Savate et Ranzo-Do Chausson de Rue di Ranzo si fa valere sul palcoscenico di Monte Cremasco foto

Ben 9 incontri, dei quali 7 vinti, hanno visto protagonisti gli atleti imperiesi su un totale di 28 match di assalto

Più informazioni su

Imperia. Ciak si gira sul palcoscenico di Monte Cremasco (Cr) con la sapiente regia del maestro Agostino Pavesi si è “girata” la seconda edizione della Coupe Internationale di Savate con un buon numero di celebrati interpreti internazionali  ed un folto pubblico compiaciuto nell’ assaporare l’ ottima qualità dello spettacolo offerto.

L’aria che si respirava era impregnata di aromi mediterranei intrisi nelle evoluzioni tecniche dei vari atleti provenienti dall’area Maghrebina del Mediterraneo  ( Tunisia e Algeria ), dalla fertile capitale transalpina (Parigi) e dalle diverse regioni dell’ Italico Stivale.

Presente dall’imperiese l’Ecole de Savate et Ranzo-Do Chausson de Rue di Ranzo del M° Luigi Alessandri che ha schierato in campo gli atleti Ilaria Lo Iacono di Vessalico nella categoria – 52 kg, Lisa Latini di Imperia – 60 kg, Samuele Anzi di Pieve Di Teco – 60 kg, Davide Alessandri di Ranzo – 70 kg, capitanati dall’ esperto Alessio Murabito di Imperia nella categoria – 75 kg. Parte della rappresentativa l’Ufficiale di Gara Simona Carluccio di Imperia.

Ben 9 incontri, dei quali 7 vinti, hanno visto protagonisti gli atleti imperiesi su un totale di 28 match di assalto che hanno fatto da corollario ai tre match clou di contatto pieno che hanno visto il transalpino Frachey soccombere di misura contro il forte atleta del Club 50 Milani allenato dal Maestro Masani di Roma, il Tunisino Mehdi Benaldelbari finire anzitempo il match contro il giovane e promettente Granato della Dama Kombat di Genova ed infine l’algerino Salim Adj Ahmed perdere di misura contro l’ altro forte esponente del Club 50 Roma Giuliano Sanzini. Non meno entusiasmanti i numerosi match di assalto che hanno confermato ancora una volta la progressiva crescita del movimento Savate di F.I.KBMS- CONI sia in termini numerici che qualitativi.

Grande soddisfazione per gli organizzatori l’aver ricevuto i sinceri complimenti della delegazione estera per come la manifestazione sia stata organizzata ma ancor di più per l’ambiente festoso e corretto. Grande merito per l’ ottima riuscita dell’ evento va ascritto alle componenti arbitrali capitanate dai maestri Giacalone e Rutigliani e soprattutto alla meticolosa e appassionata organizzazione del padrone di casa Maestro Agostino Pavesi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.