Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terzilia Elvira Rebaudi, la nonnina di Ventimiglia festeggia il traguardo dei 105 anni fotogallery

“Non provare rancore per nessuno, volere bene a tutti, essere generosi”: questa la ricetta di nonna Terzilia Elvira

Più informazioni su

Ventimiglia. Ha festeggiato i 105 anni con un lauto pranzo all’Osteria Consani, Terzilia Elvira Rebaudi, la “nonnina di Ventimiglia”. Con lei il figlio Gigi Ferrara, professore di educazione fisica in pensione, i nipoti Diana e Massimo e altri parenti e amici di una vita.

Terzilia Elvira Rebaudi, la nonnina di Ventimiglia compie 105 anni

Terzilia ha riunito tutti alla sua tavola e con la sua innata allegria ha contagiato i presenti, come sempre d’altronde. Oltre ad intrattenere gli ospiti con i suoi racconti di vita vissuta, Terzilia ha recitato a memoria una poesia da lei composta e dedicata al monte Toraggio.
Terza di tre sorelle, come ricorda il suo stesso nome, Terzilia nacque a Castelvittorio il 2 ottobre del 1912. Nel suo paese natio frequentò le scuole elementari, ma solo fino alla quarta. “Mi piaceva studiare e per prendere la quinta elementare sono dovuta andare in una scuola privata di Pigna, perché a Castelvittorio quella classe non c’era. Andavo a piedi tutti i giorni”.
Dopo le scuole, Terzilia trovò impiego in comune, come contabile. “I partigiani volevano uccidermi”, ha raccontato la 105enne, “Perché per il lavoro che avevo dovevo avere la tessera del fascismo”.

Del suo passato si ricorda tutto: quando nel dopoguerra si trasferì a Ventimiglia, la signora Rebaudi entrò nell’ONMI, l’Opera nazionale maternità e infanzia: un ente assistenziale italiano fondato nel 1925 allo scopo di proteggere e tutelare madri e bambini in difficoltà. Qui aiutò molti meridionali, venuti nella città di confine in cerca di lavoro.

“Non provare rancore per nessuno, volere bene a tutti, essere generosi”: questa la ricetta di nonna Terzilia Elvira, che a 105 anni trasmette un’energia e una voglia di vivere da far invidia ai ventenni. Per l’alimentazione? La nonnina non rinuncia a nulla e oggi, per brindare ai suoi 105 anni, si concede anche un bicchierino di limoncello oltre al vino, che sulla sua tavola (un bicchiere al giorno) non manca mai. Poi olio della campagna e prodotti a chilometro zero: le ricette semplici di chi ha vissuto due guerre in un paese povero e che ogni sera mangiava la minestra con la verdura dell’orto. E ginnastica, ovviamente, ma non in palestra: Terzilia camminava, e tanto, “Da Castelvittorio scendevo a piedi fino a Ventimiglia”.

Oggi, che compie 105 anni, la nonnina è in forma splendente, perché “festeggiare i 105 anni non capita tutti i giorni”, dice, regalandoci uno dei suoi grandi, generosi e sinceri sorrisi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.