Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scrutatore in un seggio elettorale a Riva Ligure, Giuffra: “Ruolo essenziale per la democrazia”

Il Comune designa 24 scrutatori, dei quali 12 effettivi e 12 supplenti

Più informazioni su

Riva Ligure. Nei primissimi mesi del 2018, l’Italia sarà chiamata ad eleggere il nuovo Parlamento. A questa scadenza, non guardano con grande interesse solo i politici, ma anche le persone che potranno avere l’occasione di guadagnare un gettone superiore ai 100 euro ed adempiere alla mansione di scrutatore in un seggio elettorale.
Per poter svolgere il ruolo di scrutatore alle Elezioni politiche sarà comunque necessario non perdere tempo, perché bisogna seguire un chiaro e predefinito iter burocratico.

Per poter essere chiamati a svolgere tale funzione, bisognerà essere infatti iscritti all’Albo degli scrutatori. Una volta iscritti si rimarrà nelle liste per sempre e non sarà più necessario re-iscriversi, tranne in casi del tutto eccezionali. La domanda per iscriversi all’albo deve essere compilata e protocollata all’ufficio elettorale entro il 30 novembre prossimo. L’iscrizione nell’Albo degli scrutatori di seggio elettorale è subordinata al possesso di alcuni requisiti, ovvero essere elettore del Comune ed avere assolto gli obblighi scolastici.

Ai sensi dell’art. 23 del Testo Unico delle leggi per la composizione e la elezione degli organi delle amministrazioni comunali e dell’art. 38 del testo Unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei Deputati, inoltre, non possono esercitare le funzioni di Presidente di ufficio elettorale di sezione, di scrutatore e di segretario, i dipendenti dei Ministeri dell’Interno, delle Poste e delle Telecomunicazioni e dei Trasporti; gli appartenenti alle forze armate in servizio; i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti; i segretari comunali ed i dipendenti dei Comuni, addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici elettorali comunali; i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

“Il compito di scrutatore – dichiara il sindaco Giorgio Giuffra – rappresenta un momento di reale confronto con il sistema elettorale: la possibilità di vedere dall’interno come funziona la macchina, di esserne parte, di sentirsi un minuscolo ma necessario ingranaggio”. “Un ruolo, che può anche apparire oscuro - conclude - ma essenziale per la democrazia”. Complessivamente, ad ogni tornata elettorale, il Comune di Riva Ligure designa 24 scrutatori, dei quali 12 effettivi e 12 supplenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.