Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Anpi del Golfo dianese e quella di Borgo San Dalmazzo e valli celebrano il gemellaggio

In nome dei valori della Resistenza, della libertà, della democrazia, della solidarietà, della partecipazione e del dialogo

Più informazioni su

Diano Marina. “Il 28 ottobre di 95 anni fa i fascisti marciarono su Roma con l’intento di istituzionalizzare la loro ideologia di violenza e morte. Oggi qualcuno tenta di riportare indietro l’orologio della storia per ricostituire un’Italia incivile, del razzismo e dello squadrismo”. L’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) dice No. E per riaffermare il valore dell’antifascismo promuove una “marcia” di iniziative che realizzerà in tutta Italia assieme alle associazioni, ai partiti e ai movimenti democratici.

L’Anpi del Golfo dianese e l’Anpi di Borgo San Dalmazzo e valli hanno deciso di celebrare il loro gemellaggio proprio in questa giornata, in nome dei valori della Resistenza, la libertà, la democrazia, la solidarietà e la partecipazione, il dialogo, l’incontro, che sono valori etici e valori politici ad un tempo. Nella Costituzione questi valori, resi giuridici e formalizzati in un linguaggio scientifico, sono centrali e avrebbero dovuto dar luogo a una democrazia nuova e autentica, partecipativa e fondata sugli equilibri dei poteri, testimone dei diritti fondamentali dell’uomo: lavoro, emancipazione, partecipazione attiva, solidarietà, cultura.

L’iniziativa avverrà nel territorio di Diano San Pietro, a rappresentanza di tutto il territorio del dianese e della valle Steria in cui dal 43 al 45 sono avvenuti feroci rastrellamenti e rappresaglie selvagge da parte dei nazifascisti, così come sono avvenuti nel territorio di Borgo San Dalmazzo e in tante altre parti di Italia.

Il motto dell’iniziativa è una frase di Piero Calamandrei, che tanti hanno dimenticato, anche tra quelli che dicono di aver difeso la Costituzione il 4 dicembre 2016: “Dietro ogni articolo della Costituzione, o giovani, voi dovete vedere giovani come voi che hanno dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte su questa Carta, che viene declinato in: il dovere della memoria, per non dimenticare e il dovere dell’impegno, per l’attuazione completa della Costituzione“.

All’iniziativa saranno presenti, tra gli altri, il presidente provinciale dell’Anpi di Cuneo e dell’Anpi di Imperia, rappresentanti dell’Anpi di Boves e delle varie sezioni della provincia di Imperia.

Il programma di sabato prevede:

alle 10.30 in frazione Borganzo – presso “il giardino dei diritti umani” GLI ECCIDI NAZIFASCISTI
alle 14 Diano San Pietro – presso Sala Consiliare ”F. Biga” IL DIRITTO AL LAVORO. Interviene Alixia Patri, segreteria confederale CGIL Imperia. Il diritto ad essere accolti. Interviene Mauro Manuello, volontario di Cittadinanza Attiva.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.