Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, 1 kg di eroina nell’auto a folle velocità sull’A10: tratto in arresto dalla polstrada Dritan Mehmetaj fotogallery

Inseguimento "all'americana" in centro città: agente esplode colpi in aria

Ventimiglia. Le analisi compiute dalla scientifica nei laboratori del commissariato della città di confine hanno confermato che è eroina la sostanza ritrovata in due panetti da mezzo chilogrammo ciascuno all’interno dell’auto inseguita ieri sera dagli agenti della polizia stradale al comando del vice questore Gianfranco Crocco.

La ricostruzione. Intorno alle 22 di ieri, una pattuglia della polstrada ha intercettato una Fiat Idea che, partita da Torino, percorreva la A10 in direzione Francia. Quando gli agenti hanno intimato l’alt, il conducente si è accostato ed è entrato nell’area di servizio di Castellaro Nord, come richiesto. Ma quando i poliziotti si sono avvicinati, l’uomo invece di mostrare i documenti ha ingranato la prima ed ha ripreso la sua corsa ad una velocità folle. E’ così scattato l’inseguimento fino a Ventimiglia, dove l’uomo, Dritan Mehmetaj, 28enne albanese, è uscito dall’autostrada in contromano.
La polstrada ha continuato ad inseguire l’uomo fino a Ventimiglia, attraversando il centro città e raggiungendo la passeggiata a mare. Proprio al termine del lungomare Varaldo, dalla rotatoria, lo straniero ha abbandonato la vettura ed ha tentato di continuare la sua fuga a piedi. 
A quel punto un agente ha esploso alcuni colpi di pistola, sembrerebbe quattro, in aria a scopo intimidatorio. Nel frattempo è sopraggiunta anche una pattuglia della polizia di frontiera.
Gli agenti hanno raggiunto e bloccato il fuggitivo, che non ha opposto resistenza.

Mehmetaj ha dichiarato di essere romeno e, una volta in commissariato, ha presentato un documento rumeno e una carta di identità italiana: entrambi documenti risultati falsi. Solo attraverso i controlli, i poliziotti hanno potuto risalire alla vera identità dell’uomo, un albanese con precedenti specifici.

Il 28enne è stato arrestato per detenzione di eroina a fini di spaccio e denunciato per il possesso di documenti falsi. La vettura dell’uomo è stata sequestrata così come due telefoni cellulari.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.