Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, in 150 per la cena benefica dell’associazione “La mia città”. Obiettivo: acquistare computer per scuola Doria fotogallery

Presidente Tasselli: "La nostra non è un'associazione politica, anche se al suo interno ci sono persone che potrebbero voler fare politica"

Vallecrosia. C’erano 150 persone ieri sera nei locali messi a disposizione dalle suore dell’istituto Sant’Anna per l’evento organizzato dall’associazione “La mia città” presieduta da Ugo Tasselli. Una cena benefica, quella di ieri, realizzata con lo scopo di contribuire alla sostituzione dei computer rubati lo scorso giugno all’istituto comprensivo Andrea Doria di Vallecrosia.

Tra i tanti commensali, anche l’ex sindaco Armando Biasi, affiancato dal comandante della polizia locale, Roberto Capaccio, e dal sovraintendente capo Gianfranco Musimeci. Presenti anche alcuni commercianti di Vallecrosia e delle città limitrofi.

A fare un sunto dell’attività dell’associazione “La mia città”, costituitasi nel 2015, è stato il presidente Tasselli. “Due anni fa abbiamo portato a Vallecrosia il dottor Bobbio, docente dell’università di Genova che ha illustrato tutte le regole per costituire l’associazione”, ha esordito Tasselli, “Sempre nel 2015 abbiamo preso in mano il trenino del famoso Erio Tripodi: era in uno stato di abbandono e non abbiamo fatto altro che ripararlo e fare contenti tantissimi bambini, portando i regali come lui faceva ogni anno”.

Sempre nel 2015, poi, grazie all’interesse dell’associazione è giunto in visita a Vallecrosia l’assessore regionale alle Politiche Agricole Stefano Mai. “Nel 2016, invece”, aggiunge Tasselli, “Abbiamo ripreso in mano la tradizione del trenino di Natale. Abbiamo creato, inoltre, un bellissimo evento insieme all’associazione ANGSA (associazione nazionale genitori soggetti autistici) ottenendo un ottimo ricavato. Con un secondo evento, organizzato insieme al “Borgo Antico”, abbiamo raccolto fondi per la Croce Azzurra di Vallecrosia”.

Organizzando un’altra raccolta fondi, l’associazione è riuscita ad acquistare i giochi per bambini da installare a Vallecrosia Alta: parte del ricavato, inoltre, è andato ai salesiani che lo hanno utilizzato per le varie attività del loro frequentatissimo oratorio.

“Lo scopo della nostra associazione”, spiega Ugo Tasselli, “E’ quello di contribuire ad aiutare chi è in difficoltà. Ora siamo qui per raccogliere fondi per la scuola Andrea Doria e sostituire così i computer rubati”. Il presidente de “La mia città” tiene a sottolineare che “non si tratta di una associazione politica, anche se al suo interno possono esserci persone che vogliono fare politica. Noi siamo soltanto cittadini che vogliono fare qualcosa per il bene della città”. Tasselli non si sbilancia, ma non è difficile immaginare che le sue parole si riferiscano ad Armando Biasi: possibile candidato sindaco alle amministrative comunali del prossimo anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.