Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, ultimo appuntamento con la terza edizione di “Aperitivo al Museo”

Verrà portato in scena uno spettacolo teatrale d’eccezione: “Piacere Principessa!”

Più informazioni su

Imperia. Domani, mercoledì 13 settembre si terrà l’ultimo appuntamento con la terza edizione di “Aperitivo al Museo” con uno spettacolo teatrale d’eccezione: “Piacere Principessa!”.

Si conclude così la serie di appuntamenti serali con visita al Museo dell’Olivo, musica dal vivo e specialità gastronomiche mediterranee con vino tipico ligure offerti in giardino.

“Piacere Principessa!” è stato scritto da Livia Carli, la regia di Gianni Oliveri di cui è anche interprete, insieme a Livia Carli e Federica Siri, tecnico audio-luci Leonardo Fasciana, tutti membri dello staff del Teatro “Lo Spazio Vuoto”. Lo spettacolo inizierà alle 19 e, proprio per godere meglio della serata viene richiesta la prenotazione sino ad esaurimento posti. Si può prenotare tramite telefono + 39 0183 295762 o via email info@museodellolivo.com. Il costo del biglietto di ingresso al Museo, che comprende spettacolo e aperitivo, è sempre di euro 5 a persona.

Un’edizione particolare quest’anno che vuole celebrare la ricorrenza dell’anniversario dei 25 anni del Museo dell’Olivo di Imperia, la più vasta raccolta presente in Italia di oggetti, attrezzi, volumi legati al mondo della pianta dell’olivo e dell’olio, dall’antichità ai giorni nostri.

Diciotto sale, 8.000 reperti tra lucerne, lumi ad olio, vasi, ampolle e oliere, di ogni dimensione e provenienza, tra i quali alcuni di valore inestimabile; una biblioteca tra le più complete sul tema; tre diversi percorsi espositivi che accompagnano il visitatore in un emozionante viaggio. Il Museo dell’Olivo di Imperia è un invito per adulti e bambini alla scoperta delle origini, del passato e del presente dell’olivo e dell’olio.

Con una media di 20.000 visitatori all’anno, il Museo dell’Olivo è la prima attrazione culturale di Imperia. Sono infatti circa 500.000 le presenze registrate negli annali del Museo dalla sua apertura a oggi, circa la metà delle quali di ospiti stranieri e più del 30% di scolaresche.

Sono principalmente tedeschi, seguiti da anglofoni e francesi, i turisti che visitano le suggestive sale del Museo, ma negli ultimi anni si è registrato un sensibile incremento anche degli ospiti extraeuropei, principalmente da USA e Canada, ma anche da paesi dell’est con predominanza di Russia e Lituania.

La visita del Museo è interessante sia per il pubblico adulto che per i più piccoli e può essere fruita sia a livello scientifico che divulgativo, grazie alle audioguide (in quattro lingue), ai video e ai numerosi pannelli esplicativi presenti lungo il percorso.

Il Museo è nato dalla passione della Famiglia Carli per la pianta dell’olivo e dall’attitudine al collezionismo di Carlo Carli, figlio del fondatore della Fratelli Carli. Il primo nucleo del Museo è rappresentato, infatti, dalla collezione privata di oggetti da lui raccolti in tutto il mondo nei suoi viaggi alla ricerca delle produzioni olivicole più pregiate.

Nel corso del tempo la struttura si è avvalsa della consulenza di ricercatori e divulgatori scientifici e della collaborazione con istituti di ricerca nazionali e internazionali, fino a raggiungere, dopo un importante ampliamento strutturale negli anni 90, le dimensioni e la rilevanza attuali.

Il Museo è stato voluto e creato dalla Famiglia Carli nel 1992 ed è a tutt’oggi gestito dalla Fratelli Carli, una delle più antiche aziende olearie italiane, che da oltre 100 anni produce e distribuisce olio e prodotti gastronomici mediterranei direttamente nelle case dei propri clienti. Celebra la pianta dell’olivo, la sua cultura, i suoi prodotti e la sua storia millenaria con un intento scientifico, educativo e divulgativo. Aperto regolarmente al pubblico, rappresenta la principale attrazione culturale e turistica di Imperia per numero di visitatori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.