Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Camporosso, inaugurato il “bedale” della ciclopedonale. Presidente Toti: “Investimento per una Liguria che pedala verso il futuro” fotogallery

Due chilometri e 200 metri di pista per un costo complessivo di circa 1 milione di euro

Camporosso. E’ stato inaugurato questa mattina, alla presenza di numerose autorità civili e militari, il tratto di 2 chilometri e 200 metri di pista ciclabile della Val Nervia, da Bigauda alla centrale dell’ENEL, denominato il “bedale” in quanto sotto la ciclovia scorre l’antico acquedotto che alimenta, tutt’oggi, le campagne nella zona.
Una giornata di festa, iniziata con la benedizione del tratto di ciclabile e il taglio del nastro da parte del sindaco Davide Gibelli, del presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, e dagli assessori regionali Sonia Viale (vice presidente), Giacomo Raul Giampedrone, Marco Scajola e Gianni Berrino. 
E poi tutti in bici fino alla centrale dell’Enel, in attesa che partano i lavori anche nell’ultimo tratto di pista mancante, ovvero quello che dalla centrale porta al confine con Dolceacqua.

Camporosso, inaugurato il "Bedale"

“Ci stiamo impegnando tantissimo per il turismo”, ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, “Tanto è vero che abbiamo varato un patto già sottoscritto da tanti Comuni, da molte associazioni di categoria. Il turismo è una vera e propria industria che troppo spesso è stata poco considerata in questa Regione: dalle crociere, all’ospitalità alberghiera, alla ristorazione, a tutto quello che riguarda il nostro entroterra. La pista ciclabile è certamente un’attrattiva turistica, è un investimento verso una Liguria che pedala verso un futuro che deve trovare nel turismo una delle gambe di sostengo e di sviluppo importante”.

Presidente della Liguria Giovanni Toti

Raggiante il sindaco di Camporosso Davide Gibelli: “Quest’opera è di estrema importanza”, ha dichiarato, “Sono 2 chilometri e 200 metri su un complessivo percorso lungo 9 km che va dal mare fino a sotto il castello del Comune di Dolceacqua. Un percorso che va dalla costa all’entroterra, unico e ricco di storia e di cultura che viene valorizzato da questa infrastruttura viaria”.

Realizzare questo tratto di ciclabile, ha spiegato Gibelli, “E’ stato un impegno notevole sia per le difficoltà operative sia per l’importo notevole del contributo: è costata quasi un milione di euro e quasi 750mila euro è stato il contributo della Regione Liguria che ringrazio per aver creduto nel nostro territorio”.

Sindaco di Camporosso Davide Gibelli

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.