Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Michele Affidato va il Premio Eccellenze Calabresi nel Mondo foto

La showgirl Valera Marini ha consegnato il riconoscimento al maestro orafo crotonese

Si è conclusa venerdì 17 giugno nella bellissima cornice dell’Hotel “La Principessa” di Campora San Giovanni (CS) la XVI edizione dell’ ambito Premio “Calabria che lavora – Eccellenze Calabresi e Italiane nel Mondo” giunto alla sua 16° edizione, raccontato da Franco, Giulio Buccinà e Anna Patania. Un messaggio questo, per tutti gli imprenditori, ma anche per quelle persone che si sono distinte nel rappresentare ed esportare la “calabresità” nel mondo con le proprie capacità professionali.

Un premio decretato dal comitato tecnico scientifico presieduto dal prof. Cianciarelli Francesco, che ha scelto dopo un duro lavoro tutti gli imprenditori che hanno ricevuto il meritato premio di eccellenze calabresi. La serata è iniziata con l’intervento del sindaco, Amantea Mario Pizzino, ed del neo eletto sindaco, Pizzo Calabro Gianluca Callipo, che hanno sottolineato quanto siano importanti per la regione le varie attività che si distinguono per il loro operato in una terra ricca di storia e bellezze naturali. Madrina della serata la showgirl Valeria Marini che nell’occasione ha rimarcato il forte legame per la Calabria e i calabresi.

Nel corso della serata, alternata da momenti di spettacolo, tra gli eccellenti premiati anche il maestro orafo crotonese Michele Affidato, che con la sua arte rappresenta la Calabria nel mondo. Un orafo molto apprezzato anche nel campo dell’arte sacra, che ha ricevuto prestigiosi incarichi, non ultimo quello di realizzare i nuovi diademi per la Madonna di Czestochowa, la Madonna Polacca tanto amata da Giovanni Paolo II. E’ stata Valeria Marini a consegnare il prestigioso riconoscimento al maestro orafo Michele Affidato che durante la serata ha proposto una sfilata di gioielli della sua collezione dal tema: “L’Evoluzione del gioiello dall’antica Magna Graecia ai nostri giorni”.

Tra le tante eccellenze premiate nel corso della serata: il giovane imprenditore Stefano Caccavari, per il suo mulino a pietra; Fortunato Amarelli eccellenza calabrese per aver rappresentato la Calabria nel mondo con la sua azienda; l’oleificio calabrese Gabro; Natale Mazzuca, presidente Unindustria Calabria; l’azienda vinicola dell’anno “Cantine Benvenuto” zibibbo; l’azienda agricola cipolla rossa gruppo Russo; premio Calabria moda a “la Grotta dei Desideri” di Ernesto Pastore; premio solidarietà all’Avis di Amantea; premio Calabria che lavora alla famiglia metallo azienda petrolifera; premio speciale a Natale Princi, per aver donato il legno per il ceppo della Varia di Palmi; premio attore calabrese dell’anno a Cordopatri Carlo; premio Calabria web influenz flash blogger a Perrone Andrea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.