Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un anno senza monsignor Barabino: Badalucco lo ricorda con una santa messa

Don Robu: "Ricordare monsignor Barabino lo si fa non per dovere ma per amore"

Badalucco. “Non muore MAI chi porti nel cuore: così ho letto da qualche parte (e ne sono convinto) e con questi sentimenti intendo ricordare la bella figura di un padre Vescovo nella persona di colui che è stato monsignor Giacomo Barabino; sono il penultimo sacerdote ordinato da Lui il 7 dicembre 2001 (l’ultimo ordinato essendo monsignor Andrea Francia)”, a scriverlo, ad un anno dalla morte di monsignor Giacomo Barabino, è il parroco di Badalucco don Antonio Robu, che aggiunge: “La nostra comunità di Badalucco ricorderà il monsignore con una celebrazione eucaristica oggi, giovedì 25 maggio, alle ore 18.30 proprio giorno del primo anniversario”.

“Monsignor Barabino ha visitato tante volte le nostre comunità della Valle Argentina e particolarmente era molto legato alla storica figura di don Aldo Caprile, ma anche le visite private ad una giovane donna Ernesta Tornatore che per più di 30 anni è stato legata al suo letto di sofferenza”, ricorda il sacerdote.

“Ricordare monsignor Barabino lo si fa non per dovere ma per amore verso una persona che si è fatta ben volere nonché ha saputo trasmettere serenità e gioia in chi incontrava e pensare che da un anno è presso Dio in quella liturgia di lode eterna crea consapevolezza alla sua intercessione di preghiera per la nostra diocesi”, dice, “Le nostre comunità e sicuramente per i sacerdoti e con un pizzico di orgoglio sono certo che avrà un pensiero speciale verso quelli ordinati da Lui. Fu proprio monsignor Barabino che nel 2003 firmò il decreto di nomina per me come vicario parrocchiale di Badalucco e Amministratore parrocchiale di Molini di Triora e Aigovo e poi dal 2004 già il nuovo vescovo monsignor Careggio firmò il mio decreto di nomina come Amministratore parrocchiale anche di Badalucco.
E’ bello sensibilizzare le nostre comunità a far ricordo dei suoi vescovi e sacerdoti che hanno portato cura verso le comunità e diventa motivo di preghiera affinché il Signore non faccia mancare mai il dono di pastori secondo il Cuore di Gesù nelle nostre parrocchie”.

Il Signore nella sua misericordia renda partecipe della liturgia del cielo il nostro amato Mons.Giacomo Barabino”, conclude don Robu, “Padre vescovo per ben 15 anni della nostra diocesi di Ventimiglia San Remo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.