Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Ventimiglia nasce il Comitato straordinario “Dalla nostra Parte”

"Come noi vediamo e viviamo l'emergenza immigrati"

Ventimiglia. Si è costituito la settimana scorsa dopo una serie di incontri il Comitato Straordinario denominato “Dalla nostra parte”, così chiamato perché formato da componenti economiche e sociali della città che quotidianamente vivono, sopportano, questa emergenza che ormai, visto le sue dimensioni, è una problematica che interessa Ventimiglia nella sua totalità. Ne fanno parte i due rappresentanti delle Associazioni di Categoria del Commercio, Simone Piccolo (Confcommercio), Patrizia Taricco (Confesercenti), visto il peso specifico di questo settore per numero di imprese e indotto, in particolare clienti francesi; i rappresentanti dei Comitati di Quartiere che hanno aderito: il Sig. Amarella Mario (Gianchette-Via Tenda), il Sig. Riccardo Ballestra (Giardini-Mare), il Sig. Codo Danilo (S.Secondo), il sig. Ambesi Enzo (Roverino), il sig. Angelo Franza (Latte); L’Associazione Genitori AGE attraverso il suo Presidente regionale Debora Murante, molto attenta alle tematiche dei minori che arrivano con i flussi migratori; il Sig. Giacovelli Enzo, rappresentante sindacale degli operatori ecologici,che quotidianamente si trovano a lavorare in condizioni igienico-sanitarie precarie,commercianti comuni stanchi di questo clima di incertezza che si e’ creato in città. Il Comitato inteso come Gruppo di Lavoro, dove ognuno mantiene la propria rappresentatività, sarà aperto a tutti coloro che si vorranno aggregarsi per sostenere e contribuire ai lavori del Comitato stesso.
Il Comitato è già al lavoro per richiedere un confronto con l’Amministrazione tutta per sottoporre un documento che verrà poi, in un passaggio successivo sottoposto all’attenzione di sua Eccellenza il Prefetto. Non si esclude la possibilità, nel caso i vari incontri Istituzionali non dessero alcun risultato,di una manifestazione pacifica di massa che coinvolga l’intera città.

Perché nasce il Comitato ‘Dalla nostra parte’: siamo al Terzo anno consecutivo e ci prepariamo ad una stagione estiva che si prospetta molto “calda” a seguito di un’emergenza sempre più permanente con effetti sempre più degenerativi per il tessuto commerciale e sociale della Città di Ventimiglia, schiava della sua posizione geografica, lontana da Roma e vicina a quella Francia, che da più di un anno ha alzato un vero proprio “muro”. Nonostante le tante promesse, oggi Ventimiglia si ritrova con un Centro Immigrati che la scorsa estate ha toccato le 700-800 presenze, clandestini che si nascondono nel greto del fiume per sfuggire all’identificazione, quartieri che vivono ormai in una continua emergenza, tensione, con condizioni igienico-sanitarie al limite.
Chi ne fa parte: le Forze Economiche (commercianti affiancati dai Rappresentanti cittadini delle due Associazioni di categoria,Confcommercio e Confesercenti), Sociali, (Associazione Genitori AGE), Rappresentanti dei Comitati di Quartiere che hanno deciso di aderire. Il Comitato Straordinario,inteso come un Gruppo di Lavoro, è sempre aperto a chi volesse partecipare e dare il suo contributo al perseguimento degli obiettivi prefissati.
Obiettivo: dar vita ad un’azione comune, sempre in maniera pacifica e nel rispetto delle regole, al fine di sollecitare gli Organi Competenti a rivedere le attuali strategie sull’accoglienza immigrati oggi in atto nel nostro territorio, perché Ventimiglia possa tornare a “respirare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.