Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Concerto pro Monesi”, Imperia abbraccia la comunità del Parco delle Alpi Liguri fotogallery

Per la prima volta insieme sul palco anche la Family Band Gospel Choir direttamente da Vallecrosia con loro la Black Beat Soul Band

Imperia. Tutto esaurito sabato sera all’auditorium della Camera di Commercio di Imperia così come auspicavano gli organizzatori al concerto “Pro Monesi”, un evento per aiutare in modo concreto le popolazioni colpite dal violento nubifragio di quattro mesi.

E ieri sera alla chiamata della Proloco di Mendatica, di Monesi Young, di Replay Monesi e della Confcommercio erano davvero in tanti. C’era anche l’assessore alla Manifestazioni del Comune di Imperia Simone Vassallo. “Imperia ha nel cuore una località sciistica importante come Monesi. Quando le associazioni mi hanno proposto un concerto per aiutare questa comunità duramente colpita dall’emergenza naturale di novembre la mia risposta non è tardata ad arrivare. Felice che il mio assessorato e il Comune abbia contribuito a questo evento che doveva essere ed è stato memorabile”.

A presentare la serata è stato Gianni Rossi. Sul palco si sono esibiti i Black Beat Soul Band. Hanno dato vita ad uno spettacolo pieno di ritmo ed energia. Nel loro repertorio sono sfilati man mano i più grandi della black music: James Brown, Whitney Houston, Prince, Alicia Keys, Stevie Wonder, Otis Redding, Ray Charles, Bruno Mars e molti altri. E per la prima volta insieme sul palco c”era anche la Family Band Gospel Choir direttamente da Vallecrosia. E così il pubblico ha potuto assistere alla performance di questo eccezionale coro Gospel, composto da talentuosi cantanti e coristi.

Tutto l’ incasso è stato interamente devoluto al conto dedicato della Proloco Mendatica ricordando appunto che nel novembre del 2016, un violento dramma ha colpito Monesi e le zone limitrofe. In quei giorni gran parte delle abitazioni, delle attività commerciali, delle strutture ricettive e delle strade sono andate distrutte o danneggiate. Il Governo, pur riconoscendo la gravità della situazione non ha ancora contribuito in alcun modo alla ricostruzione e al risanamento.

E così alcune associazioni e molti volontari hanno deciso di non aspettare ma di agire subito, per aiutare l’Alta Valle Arroscia Monesi e i suoi abitanti a rialzarsi e uscire dall’incubo che li ha investiti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.