Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

SOS Utenti Aziendali Web, mutuo usuraio

Oggetto:  ATP accertata MUTUO USURAIO BANCA INTESA SAN PAOLO USURAIA ANCHE SU DUE CONTI CORRENTI – comunicato n. 4 to Riv 24 +  GE 24

POSSIBILMENTE ANCHE SU SAVONA.

 

“TRIBUNALE DI IMPERIA –  BANCA INTESA SAN PAOLO USURAIA – PROCEDIMENTO 696 BIS CPC – RG 2410/14 , G.I.  DOTTOR CANCIANI  “USURA BANCARIA ACCERTATA EX ART. 1815 2^ COMMA – TASSO ZERO”

 

Gent,mi UTENTI AZIENDALI

 

Nel PROCEDIMENTO 696 BIS cpc – RG 2410/14,  G.I. DOTTOR CANCIANI, presso il Tribunale di Imperia , il CTU nominato IL GIUDICE TRIBUTARIO DOTTORESSA SEREGNI, DEL TUUTO ESTRANEA ALLA CONTAMINAZIONE ANTROPOLOGICA DEL TERRITORIO, ha accertato l’applicazione di interessi usurai SU DUE APERTURE DI CREDITO E SU UN MUTUO IL CUI TASSO PROMESSO CONTRATTUALE EX ART 644 CP E’ SUPERIORE AL TASSO SOGLIA ALLA STIPULA.

E’ la prima volta in atp 696 BIS presso i TRIBUNALI di IMPERIA-SAVONA – GENOVA che si cristallizza la prova per un mutuo USURAIO SUL TASSO PROMESSO.

La Consulenza tecnica è stata curata dal CENTRO ELABORAZIONI DATI A.L.R. Centro Studi  di Antonio La ROCCA che ha curato la consulenza tecnica di parte civile in corso di causa

DICHIARAZIONI:

 

Antonio LA ROCCA:

“Un altro successo, un altro caso di usura conclamata ed accertata dal Tribunale  di Imperia in sede di ATP con una banca gia’ attinta dal medesimo reato di USURA in recente passato sia in sede di atp che in altri gradi di giudizio ad esempio in Corte d’Appello n.572-12, in questo caso la filiale di Arma poi trasferitasi a Taggia.”

“ Nessuna sorpresa ha riservato l’accertamento tecnico, per l’ennesima volta la Banca ha violato la legge  e vessato il cliente in stato di bisogno. “ Non e’un caso isolato, dopo la sentenza pilota del maggio 2012 , n.572-12 della corte d’Appello di Genova “Banca Intesa usuraia” tutt ‘ora in Cassazione per il perfezionamento di ulteriori doglianze non meglio definite dalla Corte Genovese, dopo altre procedure Usuraie di cui si e’ gia’ dato notizia.

 Diversi gli Atp 696 bis, gia’ definiti con transazioni su diversi tribunali, la cui prova si e’ cristallizzata , sanzionati con l’USURA BANCARIA ex art 1815 2^ comma,  pochi che attendono il definirsi della causa ordinaria per la restituzione totale dell’indebito oggettivo usuraio e dei danni morali e materiali anche relativi alla illegittima ed errata segnalazione alla centrale dei rischi e alle spese legali e di consulenza anticipate in parte dall’utente assistito, normalmente una azienda che ha visto diminuirsi poco alla volta la liquidita’ aziendale per effetto dei maggiori interessi addebitati o pagati con la rata nel caso del mutuo USURAIO.

Innanzitutto cos’e’ l’ATP:

L’ Atp ex art. 696 bis, e’ un procedimento di accertamento tecnico ultra – veloce senza  addivenire a sentenza, con una  tempistica di sviluppo tra deposito e nomina di CTU e esperimento della stessa che va da un minimo di 8 mesi a un massimo 12 mesi circa e che accerta lo stato dei rapporti tra Banca e cliente.

IN QUESTO CASO LA DILATAZIONE DELL’ACCERTAMENTO E’ DIPESO DA FATTORE ESTERNI ALLA PROCEDURA COME IL PENSIONAMENTO DEL DOTTOR PINTO,  L’AVVICENDAMENTO di DUE GIUDICI TOGATI di CUI UNO PER TRASFERIMENTO DEL DOTTOR COLAMARTINO E LA ACQUISIZIONE UN PO’ ROCCAMBOLESCA DEL PIANO di AMMORTAMENTO DEL MUTUO CHE MALDESTRAMENTE LA BANCA FILIALE D di ARMA n. 476 poi di TAGGIA in via blengino NON AVEVA CONSEGNATO ALL’UTENTE  che hanno reso difficoltosa l’indagine, anche per la scarsa collaborazione DELLA BANCA CHE NON SI ERA COSTITUITA IN GIUDIZIO.

Nel caso concreto si tratta di un utente che si era trovata in difficolta’ in seguito a rapporti con la Banca  e posta ingiustamente  in una posizione di sofferenza a fronte di un errato saldo banca negativo a suo sfavore, che in sede di ricalclo e’ stato ribaltato con un abbattimento del debito sul mutuo di € 127.414,37  e di € 15.362,29 sui due conti correnti con un saldo complessivo attivoa favore dell’ UTENTE di € 8.507,87.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.