Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La musica di Sanremo incontra la cultura di Matera: firmato il patto d’azione fra le due città fotogallery

Firmatari: Alberto Biancheri, Raffaello de Ruggieri, Paola D'Antonio, Giuseppe Grande, Romeo Giacon, Maurizio Caridi e Debora Infante

Sanremo. La città di Sanremo, culla della musica italiana, e quella di Matera, capitale europea della cultura 2019, da oggi sono unite istituzionalmente. Questo primo pomeriggio, presso il Teatro del Casinò, è stato sottoscritto un patto d’azione  volto a promuovere azioni di confronto fra i due Comuni e la Basilicata. Firmatari: Alberto Biancheri, sindaco di Sanremo; Raffaello de Ruggieri, sindaco di Matera*; Paola D’Antonio, assessore Sassi e Patrimonio Unesco Matera; Giuseppe Grande, ideatore e direttore di SanremoSol; Romeo Giacon, presidente di Sanremo On; Maurizio Caridi, presidente dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo e di Area Sanremo Giovani; Debora Infante, dirigente Ufficio scolastico regionale della Basilicata.

riviera24 - Protocollo d'intesa tra Sanremo e Matelica

Il patto d’azione è stato promosso da Giuseppe Grande nell’ambito del progetto SanremoSol, il salotto televisivo del Festival che in occasione della kermesse ha portato a Sanremo le eccellenze della Basilicata. “Abbiamo voluto la sottoscrizione – spiega Grande – per accrescere la conoscenza, la fruizione e la promozione del patrimonio storico-artistico, culturale e musicale con il coinvolgimento degli studenti. Perché i giovani sono il futuro e bisogna supportarli e stimolare le loro capacità”. E prosegue: “Quello di oggi è la concretizzazione di un progetto unico e ambizioso nato circa un anno fa da un’idea mia e del presidente di Sanremo On, Romeo Giacon, che l’ha portata avanti con impegno e dedizione. Il patto giunge da un’ampia collaborazione che vede coinvolti diversi enti: l’Ufficio scolastico regionale direzione generale per la Basilicata, l’assessorato ai Sassi e Patrimonio Unesco di Matera, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, Area Sanremo Giovani e appunto Sanremo On. Sottolineo infine che il patto sancito oggi affida nella mia persona la regia, per i prossimi quattro anni, di manifestazioni di pubblico interesse oltre che durante il festival, anche in Basilicata”.

A riguardo, il sindaco Biancheri aggiunge: “Oggi abbiamo siglato un patto importante e che onora il Comune di Sanremo. Il patto porta infatti all’unione della nostra città con quella di Matera,  capitale europea della cultura 2019. Quindi al reciproco scambio di esperienze e informazioni non solo in ambito culturale ma anche di promozione enogastronomica, territoriale e, grazie al coinvolgimento e alla partecipazione di istituti scolastici e soggetti imprenditoriale, anche a scambi musicali, artistici e associativi. Un’iniziativa che ha dunque tutte le potenzialità per garantire notevoli ritorni culturali e turistici per entrambe le città, in una logica di promozione condivisa del territorio. Mi piace sottolineare il ruolo della scuola, dei nostri ragazzi che, oltre a essere i cittadini del futuro, sono anche coloro che possono aiutarci a valorizzare appieno le nostre eccellenza”.

Alla sottoscrizione, in rappresentanza di Romeo Giacon, presidente di Sanremo On, era presente il delegato Giuseppe Argirò che  dichiara: “Il nostro presidente Romeo Giacon insieme a tutto il direttivo di Sanremo On hanno voluto fortemente costruire questa sinergia con un’eccellenza mondiale del turismo e della cultura quale è Matera. E’ stato un anno impegnativo, un anno di lavoro e ricco di incontri culminati oggi con la sottoscrizione del patto d’azione che coinvolge alti enti istituzionali. Un patto molto importante e che rispecchia il progetto primo di SanremoOn, ovvero fare di Sanremo un brand internazionale e di qualità attraverso la costruzione di una rete di eccellenze culturali e turistiche.

Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore ai Sassi e patrimonio Unesco di Matera, Paola d’Antonio, che commenta: “il meccanismo innescato da questo progetto sono certa che genererà dinamiche positive per i territori coinvolti e soprattutto per le generazioni future”. Preziosa infatti la collaborazione e l’adesione al patto dell’Ufficio Scolastico Regionale della Basilicata, di cui la dirigente Debora Infante precisa: “In Basilicata si è acceso un vivo interesse per il piano di azione da parte di altre scuole della regione. Questo segnale sicuramente depone a favore del coinvolgimento di altri studenti all’iniziatica nei prossimi anni scolastici. Nel frattempo mi auguro che nei prossimi giorni l’esperienza che gli studenti e i docenti delle scuole lucane coinvolte vivranno nella cornice sanremese possa risultare positiva e coinvolgente per tutti”.

Alla sottoscrizione del patto era presente anche Olmo Romeo, consigliere del Casinò di Sanremo che ha donato Paola D’Antonio, assessore Sassi e Patrimonio Unesco Matera, il libro sui cento anni della casa da gioco sanremese, “Uno cento mille”.

*Il sindaco di Matera Raffaello de Ruggieri era assente. A sottoscrivere il protocollo d’intesa al suo posto è stata Paola D’Antonio, assessore Sassi e Patrimonio Unesco Matera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.