Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Monesi e Piaggia viste dal drone con la paleofrana che spinge a valle i paesi

Situazione estremamente delicata nei paesi delle Alpi Marittime epicentro dei violenti nubifragi dei giorni scorsi

Mendatica.  Situazione delicatissima a Monesi di Mendatica, Monesi di Triora e Piaggia dove la paleofrana dopo la pioggia di giovedì scorso ha messo in serio pericolo le due località situate lungo la cornice della Alpi Marittime. Paesi che interessano due regioni, Liguria e Piemonte e altrettante province, quella di Imperia e quella di Cuneo. Ecco il video girato dai vigili del fuoco che hanno hanno fatto un’ispezione dal cielo facendo volare un loro drone.

monesi drone

Un sopralluogo che ha messo in evidenza le criticità di tutta l’area interessata dalla frana con pericoli costanti per le case. Dall’alto si vedono distintamente i danni provocati dal movimento franoso con fessurazioni nei muri perimetrali delle abitazioni e voragini importanti lungo la strada che ora è interrotta e gravemente danneggiata.

Ci sono le abitazioni, soprattutto quelle situate nella parte sottostante di via alla Chiesa, che hanno subito danni ingenti. Anche altri edifici sono a rischio. Saranno necessarie quindi altre perizie anche di natura geologica prima di ipotizzare un intervento di messa in sicurezza e per garantire la viabilità in quella zona che interessa i territori comunali di Mendatica, Triora e Piaggia di Briga Alta.

Nel corso della giornata sono continuati anche i lavori di regimazione delle acque sopra l’abitato di Mendatica e i monitoraggi in tutto il centro storico da parte della Protezione Civile Comunale e dai volontari. Nei prossimi giorni il comune affiancherà i Geologi della Regione nell’analisi territoriale al fine di definire l’entità complessiva del movimento franoso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.