Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Yarn bombing a Bordighera: “graffitare” con stile all’attacco di via Napoli fotogallery

Silvia Luzzi Cebolla e Monika Jurnickova Pallanca hanno lavorato un mese per ingentilire e rallegrare un angolo cittadino

Bordighera. Arriva anche nella “città delle palme” il fenomeno dello yarn bombing o graffiti knitting (graffiti-maglia): un tipo di graffitismo o di arte di strada che impiega esposizioni colorate di filati o di fibra lavorati a maglia o ad uncinetto invece che pittura o gessi.

Due le graffitare che, con stile e gusto, hanno addobbato un angolo di via Napoli: Silvia Luzzi Cebolla e Monika Jurnickova Pallanca, moglie del sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca. Le due signore hanno impiegato circa un mese per lavorare all’uncinetto i filati poi posizionati sul tronco di un ulivo e sul palo di un cartello stradale.
I bimbi che, dopo la pausa estiva, torneranno alla scuola materna di Villa Filomena, troveranno ad accoglierli un’esplosione di colori che solo a guardarli mettono allegria.

Dopo Pistoia, Genova e Cesenatico, prime città italiane in cui si sono visti esempi di un fenomeno mondiale, lo yarn bombing “colpisce” Bordighera. Resterà un caso isolato?

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.