Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Vallecrosia, grande successo per la “SolidaAmatriciana” Lions foto

La serata di raccolta fondi in favore dei terremotati del centro Italia ha visto scendere in campo i sei Lions Clubs della Zona 4b del Distretto 108Ia3

Vallecrosia. “Una risposta al di sopra di ogni aspettativa!”: questo il commento a caldo degli organizzatori della “SolidAmatriciana”, serata di raccolta fondi in favore dei terremotati del centro Italia, che si è tenuta lo scorso 2 settembre a Vallecrosia ed ha visto scendere in campo i sei Lions Clubs della Zona 4b del Distretto 108Ia3 (Arma e Taggia, Bordighera Host, Sanremo Host, Sanremo Matutia, Ventimiglia e Bordighera Otto Luoghi, quest’ultimo promotore dell’iniziativa).

Ben 110 sono stati i partecipanti che hanno gremito la sala dell’Oratorio Don Bosco e la somma raccolta ha raggiunto i 2.245 euro ma è destinata ad aumentare, dicono gli organizzatori, grazie ad alcune promesse di donazione raccolte durante la serata.

“Siamo rimasti colpiti non solo dalla massiccia partecipazione di cittadini” - commenta il Presidente del Lions Club Bordighera Otto Luoghi, Luca Mazzia – “ma anche dalla generosità dei commercianti a cui abbiamo chiesto aiuto per fornirci gli ingredienti ed il materiale necessario. Grazie a loro potremo devolvere il 100% del ricavato ai terremotati; le spese marginali necessarie per organizzare la serata saranno coperte dal nostro Club”.

È per questo che i Lion ci tengono a ringraziare pubblicamente la CONAD di Vallecrosia, la SOGEGROSS di Taggia, le panetterie “Il Pane – da Piero e Mary” e “Pasta Madre” di Sanremo, “Ely”, “Mondino” e “Rumoroso Silenzio” di Ventimiglia, “Antico Forno” e “Sant’Ampelio” di Bordighera, la macelleria “Franco” di Sanremo, la salumeria “Iride” di Vallecrosia, “Gajaudo Vini” di Dolceacqua e la sig.ra Angela Lia.

Indispensabile è stato, poi, il supporto dell’Oratorio Don Bosco, che ha messo a disposizione la sede, e dello Chef Franco Nicodemo che ha cucinato un’amatriciana da manuale.

I fondi raccolti con la “SolidAmatriciana” saranno versati su un conto aperto per l’emergenza dal Distretto 108Ia3 e saranno destinati alla ricostruzione, analogamente a quanto è già avvenuto per il terremoto dell’Aquila; in quell’occasione i Lion hanno realizzato a Navelli, uno dei centri colpiti, un presidio socio-sanitario, inaugurato nel 2013, che ospita il 118, la guardia medica e servizi ambulatoriali a cui afferiscono numerosi comuni del territorio.

L’importanza e l’utilità di questo centro Socio-Sanitario è confermata dal fatto che il Comune di Navelli sta pensando ad un ampliamento per poter prestare ancora più servizi ad ancora più fruitori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.