Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Un anno di amministrazione Toti, Berrino: “Positivo e faticoso ma di grandi soddisfazioni” foto

Focus sul turismo, "L'Italian Riviera è un posto bellissimo"

Sanremo. Il nostro secondo ospite del “salottino” di Riviera24 è l’assessore regionale al turismo e trasporti Gianni Berrino, con il quale abbiamo tracciato un bilancio della sua attività amministrativa ma soprattutto un anno di amministrazione Toti in regione.

D. Come giudica questo primo anno di amministrazione Toti?

R. “Un anno e due mesi di amministrazione. Come esperienza personale la giudico molto interessante e molto faticosa perchè con la diminuzione del numero degli assessorati che sono passati da 13 a 7 ognuno di noi ha un carico di lavoro più alto di prima, quasi il doppio ed è chiaro che l’impegno è notevolissimo. In un anno abbiamo approvato numerosi disegni di legge e diventati leggi regionali soprattutto in quei settori problematici come ad esempio la sanità, trasporti, urbanistica e bilancio, abbiamo legiferato molto per essere il primo anno di amministrazione e messo mano a problematiche che erano presenti da anni. Lo giudico positivo come primo anno di amministrazione, faticoso ma di grandi soddisfazioni.”

D. Il punto sulla stagione estiva.

R. “Naturalmente alcuni fattori esterni hanno fatto si che alcuni paesi tipo Spagna, Portogallo, Albania, Slovenia etc, siano stati preferiti ad altri del Nordafrica o Turchia, qui in Liguria siamo stati bravi perchè nel 2016 abbiamo avuto un aumento delle presenze rispetto ai già buoni dati del 2015. E’ un dato positivo perchè sia la regione con la promozione del territorio ha investito abbastanza pur con le risorse limitate ma soprattutto i privati hanno fatto si che i turisti del 2015 trovassero la Liguria come un posto sereno dove passare le vacanze, di qualità perchè l’Italian Riviera è un posto bellissimo. Tutto questo ha fatto si che i numeri fossero positivi anche nel 2016.”

D. Un sanremese alla guida dell’assessorato al turismo della regione è un riconoscimento per la vocazione turistica di Sanremo?

R. “E’ la prima volta che un sanremese è assessore al turismo in regione. E’ chiaro che a Sanremo il turismo si respira ovunque e chi ha a Sanremo un’esperienza amministrativa notevole il turismo lo ha masticato in ogni giorno della sua carriera amministrativa. E’ un riconoscimento alla città, il brand Liguria stiamo cercando in tutti i modi di promuoverlo dalla Francia alla Toscana e dai confini interni con Piemonte ed Emilia Romagna. E’ chiaro però che in Liguria solo alcuni posti possono vantarsi di essere conosciuti all’estero come Portofino, Genova o Sanremo. Ogni zona, ogni ente locale si deve giocare le sue carte ma se l’assessore al turismo della regione Liguria viene da Sanremo personalmente è un grande orgoglio e ti carica di grandi responsabilità.”

D. Fratelli d’Italia, progetti per il futuro?

R. “Io sono entrato in Fratelli d’Italia otto giorni dopo la fondazione, è un partito giovane e abbiamo appena superato questa scommessa candidando Giorgia Meloni sindaco di Roma ottenendo un successo molto alto. Ora l’attività sarà dedicata ai banchetti per far votare ‘no’ al referendum e stiamo lavorando al ‘Progetto Liguria’ per un centro destra unito che è quello che ha vinto la regione e vinto a Savona, sia replicabile anche a livello nazionale. Non siamo gli unici attori di questo progetto, ci confrontiamo con gli alleati è certo però che pretendiamo, fatichiamo e lottiamo che in una coalizione siano rispettati gli ideali di una destra che noi rappresentiamo a livello cittadino, regionale e nazionale.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.