Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Dopo 12 anni di servizio al Duomo, don Ivo ha celebrato l’ultima messa domenicale a Imperia

Da domenica prossima sarà parroco della cattedrale di Albenga, ma giovedì sarà col vescovo per la festa di San Maurizio

Imperia. Dopo 12 anni al servizio della comunità parrocchiale di Porto Maurizio ha salutato oggi i suoi fedelissimi monsignor Ivo Raimondo, già vicario generale della Diocesi di Albenga e Imperia,  che da domenica prossima diventerà il titolare della cattedrale di San Michele di Albenga. Previsto anche un pullman in partenza dal Duomo per poter partecipare alla messa delle 17.30 nella chiesa sotto le torri ingaune.

Oggi monsignor Ivo Raimondo ha celebrato la sua ultima messa domenicale. “Mi conforta che il vescovo Borghetti ha piena coscienza dell’importanza che riveste questa comunità e la basilica concattedrale ed ha voluto affidare il compito di guidarla a due sacerdoti conosciuti e stimati: don Lucio Fabbris e don Alberto Casella. Sono certo che insieme a don Gustavo e don Teo sapranno raccogliere quel poco che abbiamo saputo seminare e farlo diventare un albero rigoglioso”. Ancora monsignor Raimondo: “Il mio andare ad Albenga non è un andare a stare meglio, vicino a casa mia o per salire un gradino, chissà poi per dove, ma mi metterò a disposizione di un progetto che non è e non vuole essere mio ma del Signore che tutto dispone per il bene della chiesa”. Il parroco non vuole fare bilanci del suo mandato: “Sarebbe sciocco e presuntuoso. Non sarebbe giusto non riconoscere i doni del Signore e il bene che in questi anni si è realizzato grazie all’impegno e alla dedizione di molti a cui va la mia riconoscenza. Penso ai membri del consiglio pastorale e amministrativo, al consiglio della casa di riposo Betlemme, alle catechiste, alle Confraternite, ai volontari della San Vincenzo, al centro studi leonardiani, alla compagnia di San Leonardo, al circolo Parasio, alla compagnia di via Carducci, alla corale di San Maurizio, al comitato San Maurizio, alle sorelle Clarisse, alle famiglie e a tutti i miei collaboratori”.
Monsignor Raimondo si concederà poi in occasione della festa patronale del 22 settembre quando alle 17 sarà celebrata una messa solenne con il vescovo Guglielmo Borghetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.