Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Sciacalli ad Amatrice, due assistenti della Polstrada di Imperia in missione post terremoto

Non solo scorte per mezzi pesanti e auto colonne della protezione civile ma anche servizi anticrimine per due poliziotti del comando provinciale

Imperia. Fino al prossimo 28 settembre due assistenti capo della polizia stradale di Imperia Cristina Piccinaia e Riccardo Repetti sono in servizio ad Amatrice, il paese colpito dal terribile terremoto del 24 agosto.

Sono partiti il 12 settembre scorso e resteranno in servizio fino alla prossima settimana. I due assistenti hanno compito di effettuare le scorte di mezzi pesanti e colonne della Protezione Civile che raggiungono le zone devastate dal sisma. Ma Piccinaia e Repetti sono anche impegnati nei servizi anti-sciacallaggio e nei controlli delle persone legittimate ad accedere nei pressi delle macerie. Solo pochi giorni fa tre cittadini afghani di età compresa tra i 27 e i 37 anni, uno dei quali residente a Roma e due in Bassa Sabina, sono stati arrestati proprio ad Amatrice. Sono stati trovati in possesso di diverse stoviglie occultate dentro vari borsoni che erano state appena rubate all’interno di un agriturismo della frazione Varone.

Tra l’altro, il segretario generale del ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Antonia Pasqua Recchia, ha spiegato che “occorre pensare anche alla salvaguardia del patrimonio culturale in un territorio vastissimo. A questo proposito anche i carabinieri dei nuclei tutela patrimonio culturale sono impegnati nell’evitare i danneggiamenti prodotti dall’uomo, soprattutto i fenomeni di sciacallaggio a danno dei beni ecclesiastici”.

Il servizio della polizia stradale di Imperia, coordinato dal comando provinciale di Rieti, proseguirà nel tempo fino a cessata esigenza.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.